Massacro di Gaza. Rappresentante USA all'ONU si congratula con Israele per aver agito "con moderazione"

Massacro di Gaza. Rappresentante USA all'ONU si congratula con Israele per aver agito "con moderazione"

La rappresentante permanente degli Stati Uniti alle Nazioni Unite, Nikki Haley, ha assicurato che Israele ha agito con "moderazione" nella Striscia di Gaza assediata, nonostante le forze israeliane ha lasciato più di 60 morti e 2800 feriti da lunedì scorso.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Ignorando il massacro dei palestinesi, in particolare nei pressi della recinzione di confine tra l'enclave costiera di Gaza e i territori occupati, la rappresentante permanente degli Stati Uniti alle Nazioni Unite, Nikki  Haley ha sottolineato che molti paesi membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC) avrebbero agito con meno moderazione di fronte alle proteste della stessa natura.


 
Nessuno "agirebbe con più moderazione di Israele (...) In effetti, i registri di diversi paesi qui suggeriscono che sarebbero meno moderati", ha spiegato il diplomatico statunitense in una sessione del Consiglio di sicurezza dell'ONU, tenutasi ieri a New York.
 

 
Haley ha ripetuto le accuse formulate dalla Casa Bianca contro il Movimento di resistenza islamica della Palestina (HAMAS) e ha incolpato la morte dei palestinesi sulle autorità di questo movimento palestinese.
 
Ha anche accusato Hamas di "incitamento alla violenza" e "mettere in pericolo la vita dei palestinesi" anni prima che gli Stati Uniti decidessero di spostare la loro ambasciata da Tel Aviv ad Al-Quds (Gerusalemme), dopo aver dichiarato la città palestinese come la capitale di Israele .
 

Potrebbe anche interessarti

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori? di Savino Balzano Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori?

Il sindacato quando scenderà in piazza per i lavoratori?

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni di Thomas Fazi Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il paradosso dell'antifascismo di oggi a San Giovanni

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta di Antonio Di Siena Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

Polizia, fascisti e Cgil: 3 domande senza risposta

La violenza di Schrodinger di Gilberto Trombetta La violenza di Schrodinger

La violenza di Schrodinger

La rabbia sociale non è fascismo di Michelangelo Severgnini La rabbia sociale non è fascismo

La rabbia sociale non è fascismo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti