Adesione Ucraina alla Nato. Zakharova ridicolizza così Zelensky

Adesione Ucraina alla Nato. Zakharova ridicolizza così Zelensky

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La portavoce del Ministero degli Affari Esteri Maria Zakharova ha commentato ironicamente le parole del presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky, il quale ha affermato che per far entrare Kiev nell'Unione Europea e nella NATO è necessario liberarsi di alcune convinzioni ed espressioni. 

Il leader ucraino, parlando a una conferenza dei capi delle missioni diplomatiche estere, ha affermato che per raggiungere l’integrazione, gli ambasciatori devono liberarsi del complesso di un paese del terzo mondo e dimenticare le espressioni "questo è impossibile", "questo non accadrà”, "questo non fa per noi" e "non è il nostro livello".

"E non ha ancora rivelato ai suoi cittadini il segreto principale: se le ruote sono dipinte di rosso, l'auto va più veloce", ha scritto Zakharova sul canale Telegram, ridicolizzando le parole di Zelensky. 

Zelensky ha inoltre affermato che l'Ucraina nel 2022 vuole avere una prospettiva chiara per l'adesione alla NATO.

Nel dicembre 2014, l'Ucraina ha rinunciato al suo status di non allineata e, quattro anni dopo, la Verkhovna Rada ha adottato emendamenti alla Costituzione, dirigendo la rotta del paese verso l'UE e la NATO. 

L'Ucraina è diventata il sesto Stato a ricevere lo status di partner rafforzato della NATO. L'ex segretario generale della NATO Anders Fogh Rasmussen ha affermato che per aderire all'alleanza, l'Ucraina dovrà raggiungere una serie di criteri, la cui attuazione richiederà molto tempo. 

Gli esperti ritengono che Kiev non potrà presentare domanda di adesione alla NATO nei prossimi 20 anni.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza di Leonardo Sinigaglia Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Genocidio, il tabù della parola di Giuseppe Giannini Genocidio, il tabù della parola

Genocidio, il tabù della parola

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo di Giuseppe Masala A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo di Paolo Arigotti La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

Meno salari più spese militari di Michele Blanco Meno salari più spese militari

Meno salari più spese militari

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti