Ambiente, valore e innovazione alla base della crescita cinese

Ambiente, valore e innovazione alla base della crescita cinese

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Milano Finanza oggi:  "In un progetto quinquennale in scadenza nel 2025, pubblicato dalle autorità pubbliche, la Cina ha spiegato che prevede di elaborare nuove leggi su sicurezza nazionale, tecnologia, monopoli e istruzione, nonché in aree che coinvolgono gli stranieri". Le dinamiche sottese a queste decisioni attengono a quel che nel libro ho affermato: "hausmanizzazione monetaria (occidente) e lotta di barricata (Cina), dai concetti del filosofo tedesco Walter Benjamin. E' l'eterna lotta tra capitale finanziario, dopo 50 anni attraversato da continue bolle, e che vengono tuttora alimentate, vuoi per pagare le pensioni degli americani, vuoi perché  con la deindustrializzazione i mercati finanziari si appoggiano unicamente alla banche centrali, e il capitale industriale, fonte di valore.

Il green porterà in Occidente ad un'ulteriore deindustrializzazione, mentre il capitale industriale cinese basa la sua strategia ambientalista su continue innovazioni ambientali, ma non perde il capitale industriale, fonte di valore, negli ultimi decenni alimentato con il ricorso al marxiano plusvalore relativo. La Pboc basa la sua strategia monetaria unicamente sul livello dei prestiti alle imprese, quelle occidentali per alimentare le èlite, in un continuo processo di disuguaglianza di classe.

La Pboc, banca centrale cinese, assieme a governo, industrie pubbliche e banche pubbliche, proprio come era una volta da noi, alimenta continuamente il capitale industriale avendo come obiettivo la lotta alla povertà, alle disuguaglianze, che tuttora persistono, anche se in progresso. In definitiva creare la classe media più ampia al mondo. L'aut aut al capitale finanziario occidentale ha come scopo di non creare un èlite, quella deve essere solo il partito, basato su conoscenze e merito, che si dipana negli apparati pubblici.

L'efficienza cinese deriva proprio da questo, come mi testimoniano i manager italiani che lavorano in Cina da 20 anni, miei amici, che ringrazio sempre per la disponibilità.

Pasquale Cicalese

Pasquale Cicalese

 

Economista. Ha aperto un canale telegram: pianocontromercato
 
 

Potrebbe anche interessarti

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza di Leonardo Sinigaglia Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Nella Guantanamo inglese. Le ore decisive di Assange di Geraldina Colotti Nella Guantanamo inglese. Le ore decisive di Assange

Nella Guantanamo inglese. Le ore decisive di Assange

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Genocidio, il tabù della parola di Giuseppe Giannini Genocidio, il tabù della parola

Genocidio, il tabù della parola

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo di Giuseppe Masala A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo di Paolo Arigotti La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

Meno salari più spese militari di Michele Blanco Meno salari più spese militari

Meno salari più spese militari

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti