Assange: Clinton e Trump sono un disastro per tutti

Assange: Clinton e Trump sono un disastro per tutti

Il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, ritiene che l'elezione a Presidente degli Stati Uniti di Hillary Clinton o Donald Trump sarebbe un disastro per gli USA e per il resto del mondo.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

"Entrambi i candidati (per la Casa Bianca), lei e Donald Trump, sono un disastro sia per il loro paese che per il resto del mondo. Perché dico questo? Le dichiarazioni di Donald Trump parlano da sole. Ma Hillary Clinton è molto più pericolosa di quello che è stato Barack Obama", ha dichiarato Assange in un'intervista con il quotidiano ecuadoriano El Telegrafo pubblicata, ieri.


 
Dall'Ambasciata dell'Ecuador a Londra, dove da quattro anni è richiedente asilo, Assange ha affermato che Clinton è stata quella che ha sostenuto la vendita di armi degli Stati Uniti in altri paesi del mondo, con l'intento di fomentare la guerra ed  ha svolto un ruolo attivo durante l'invasione Libia nel 2011 e votato a favore della guerra in Iraq nel 2003.
 
Allo stesso tempo, ha criticato il sostegno del candidato democratico per il colpo di stato in Honduras (2009), per le interferenze negli affari interni di Haiti e per l'appoggio gli estremisti che combattono in Siria.
 
"La cosa più notevole per me è che Hillary Clinton ha unificato in un unico gioco repubblicani neocolonialisti, come Robert Kagan e William Kristol, con i neoliberisti. Infine, neoliberisti e neoconservatori uniti. Gli imperialisti ritengono che Hillary Clinton è compatibile con la loro visione del mondo", ha aggiunto.
 
Sulla critica in merito al fatto che Wikileaks stia danneggiando i democratici per le informazioni pubblicate, Assange ha replicato che il suo portale ha anche rivelato dati analoghi sul partito repubblicano e sulla presunta rappresaglia di Clinton, se eletta, ha commentato solo che "è chiaro il risultato, secondo il parere di analisti politici americani, Hillary Clinton sarà il presidente."
 

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe