Beppe Grillo e la prima "proposta" del M5S che svela il vero obiettivo del Green Pass

Beppe Grillo e la prima "proposta" del M5S che svela il vero obiettivo del Green Pass

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Emergenza Covid. Finalmente, una proposta del Movimento Cinque Stelle, finora assolutamente silente e prono alle direttive di Draghi e, anche per questo, praticamente scomparso alle ultime elezioni. La proposta la lancia, dall’alto del suo blog, addirittura Beppe Grillo con un articolo significativamente intitolato “Su green pass serve pacificazione” che auspica, sostanzialmente, una fornitura gratuita di tamponi per quei milioni di lavoratori che non si sono vaccinati: una bomba che rischia di esplodere il 15 ottobre.

Su questa proposta è il caso di spendere due parole.

Se la richiesta di tamponi gratuiti, da inserirsi nel naso ogni due giorni per poter lavorare, è oggi l’ultima trincea per milioni di lavoratori che non vogliono perdere la loro dignità e il loro reddito, di certo sposa in pieno quella che è la insensata strategia di questa gestione dell’emergenza Covid. Che, invece di consigliare i vaccini alle sole categorie a rischio (anziani e immunodepressi) e affrontare gli inevitabili altri casi di Covid con cure già rivelatesi efficaci (ma ufficialmente negate perché solo così è stato possibile utilizzare vaccini sperimentali), pretende - con l’imposizione a tutti (a gennaio anche ai bambini sopra i due anni) di vaccini che non impediscono nemmeno di ricontrarre il virus e di diffonderlo - di ottenere una “immunità di gregge”.

Un obiettivo come è noto impossibile ad ottenersi: si veda – oltre a quello che sta succedendo in Israele, Gran Bretagna, Singapore… - quello che dichiarano oggi sempre più numerosi virologi e immunologi. E, cioè, che, anche con i vaccini, il virus è destinato a restare endemico per i prossimi decenni.

Ma, allora perché questa follia della vaccinazione per tutti? Perché questa e gli inevitabili periodici “richiami”, affidando la nostra esistenza nelle mani del Governo, servirà a trasformarci in sudditi rassegnati a subire qualsiasi altra angheria. Il green pass serve solo a questo.

Francesco Santoianni

Francesco Santoianni

Cacciatore di bufale di e per la guerra. Autore di "Fake News. Guida per smascherarle"

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO di Giorgio Cremaschi 28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'" di Marinella Mondaini Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Buoni a nulla di Alberto Fazolo Buoni a nulla

Buoni a nulla

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda di Giuseppe Masala "Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire di Antonio Di Siena Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA di Gilberto Trombetta VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo di Michelangelo Severgnini Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti