Bocciato emendamento delocalizzazioni. Senatore Mantero: "Il governo ha dimostrato da che parte sta"

Bocciato emendamento delocalizzazioni. Senatore Mantero: "Il governo ha dimostrato da che parte sta"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 
L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato
 
 
di Matteo Mantero*
 
 
Pochi minuti fa in commissione bilancio il governo ha dimostrato da che parte sta.
 
Sono intervento per chiedere di mettere in votazione e spiegare il mio emendamento scritto con gli operai di GKN i giuristi democratici e le giuriste di telefono rosso di Pap, nato per difendere i lavoratori e le aziende e quindi il tessuto produttivo del nostro paese dalla predazione di multinazionali e fondi di investimento, per evitare la chiusura di aziende produttive e solide che danno lavoro a migliaia di persone. Ho spiegato perché sarebbe stato fondamentale. Ma il governo ha mantenuto parere contrario.
 
Il nostro emendamento è stato respinto, quello del governo che non fa altro che regolamentare le chiusure è stato approvato. Ecco la maggioranza da che parte sta, quella di Confindustria e delle multinazionali.
 
Abbiamo semplicemente cercato di dare allo Stato italiano uno strumento per difendersi da multinazionali rapaci, hanno detto no grazie. Il nostro tessuto produttivo che tutti a parole vogliono difendere continuerà ad essere depauperato. Ma non ci fermeremo. C’è ancora una legge in discussione in commissione e chiederemo che venga portata avanti. Questo però è un giorno triste. Ora abbiamo la certezza di chi conta di più per questa maggioranza.
 
 
 
 
L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato
 
 

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA di Alberto Fazolo 28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso" di Antonio Di Siena Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico di Gilberto Trombetta Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia di Giuseppe Masala Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo di Paolo Pioppi Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti