ALBA LATINA/Clorochina, il Venezuela annuncia l'utilizzo per curare i pazien...

Clorochina, il Venezuela annuncia l'utilizzo per curare i pazienti Covid-19

 
 

Il Venezuela è pronto a partire con la somministrazione di clorochina per i pazienti affetti da Covid-19. Il paese può contare su una scorta di 250.000 compresse di idrossiclorochina, utile per bambini e minori infetti da Covid-19. Ci sono anche 2.300.000 compresse di clorochina fosfato, un farmaco che ha iniziato ad essere usato terapeuticamente in casi positivi di Covid-19 e può curare 115.000 pazienti. Il Ministero del Potere Popolare per la Salute lo ha distribuito in tutto il paese e altre 500 mila compresse stanno per arrivare nel paese.

 

A renderlo noto è il vicepresidente Jorge Rodríguez in conferenza stampa. 

 

Rodríguez ha inoltre indicato che vi sono a disposizione un numero significativo di altri antivirali per assistere a oltre 135.000 casi che potrebbero essere registrati nel paese, ma che sono stati contenuti grazie alla quarantena sociale collettiva decretata dal governo bolivariano.

 

La clorochina è un medicinale usato nel trattamento o nella prevenzione della malaria da oltre 50 anni. È prodotto in Venezuela dall'azienda socialista che produce medicinali biologici (Espromed BIO), secondo il portale Arsenal Terapéutico.

 

Il vicepresidente ha informato che il paese dispone di 23.762 posti letto per ricovero in ospedale di pazienti con coronavirus, così distribuiti: 

 

La rete pubblica ha 11.000 posti letto.

I Centros de Diagnóstico Integral (CDI) dispongono di 4.003 posti letto.

La rete privata ha 4.759 posti letto.

 

4.000 letti d'albergo sono disposti in modo da isolare i pazienti che "non hanno sintomi maggiori".

 

Rodríguez ha specificato che la rete ospedaliera pubblica del Paese ha 450 letti di terapia intensiva per la cura dei pazienti con Covid-19 in condizioni critiche, mentre il Barrio Adentro ha 573 posti letto e la rete sanitaria privata ha altri 190 posti letto, per un totale 1.213 letti di terapia intensiva.

 

Il governo bolivariano ha deciso di somministrare clorochina ai pazienti infetti dal coronavirus, nonché a chi è stato a stretto contatto con i contagiati e al personale sanitario che è in contatto con i pazienti. Questa misura è stata ordinata dal Presidente della Repubblica, Nicolás Maduro Moros, che ha ricevuto varie segnalazioni, tra cui quella dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), poiché gli studi effettuati dimostrano che la clorochina ha la capacità di inibire e ridurre la carica virale di questa pandemia.

Fonte: Alba Ciudad - AVN - VTV
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa