/ Contro le sanzioni, la Siria rafforza le sue relazioni diplomatic...

Contro le sanzioni, la Siria rafforza le sue relazioni diplomatiche e economiche con Iran, Cuba, Russia, Algeria e Iraq

 

Funzionari siriani hanno tenuto riunioni con le loro controparti di diversi paesi amici al fine di rafforzare la collaborazione bilaterale per far fronte alle sanzioni di USA e Unione Europea e proseguire la ricostruzione del paese.


Siria e Cuba confermano la volontà di rafforzare la cooperazione
 
Siria e Cuba hanno ratificato la loro volontà di continuare a lavorare per consolidare ed espandere la collaborazione nel settore delle industrie farmaceutiche.

 
Parlando alla stampa, il viceministro della sanità siriano Habib Aboud ha descritto la visita di lavoro in Siria della delegazione del gruppo aziendale delle industrie biotecnologiche e farmaceutiche (BioCubaFarma) come importante e di successo.
 
Ha spiegato che "i colloqui hanno aperto le porte per ampliare le prospettive di collaborazione nel campo dello scambio di medicine e del trasferimento di tecnologia al fine di produrre medicinali cubani in Siria".

 
"È un argomento promettente per il trasferimento tecnologico, in quanto contribuirebbe a rafforzare la presenza di medicinali cubani nel mercato siriano e in tutta la regione", ha affermato il viceministro.
 
D'altro canto, ha affermato che Cuba ha sempre avuto una posizione onorevole nei confronti della Siria e che le relazioni storiche tra i due paesi hanno avuto un impatto positivo durante il periodo dell'ingiusta guerra terroristica che la Siria ha dovuto affrontare.
 
"Grazie agli amici a Cuba, negli ultimi anni siamo stati in grado di importare medicinali cubani che coprivano parte delle esigenze della Siria", ha affermato.
 
Da parte sua, il capo della delegazione cubana, Normando Iznaga Escobar, direttore commerciale e commerciale di BioCubaFarma, ha affermato che la visita è servita a verificare che in Siria ci siano le condizioni ideali per espandere la collaborazione, sia dal punto di vista accademico che dal punto di vista accademico punto di vista commerciale.
 
Parlando con la stampa, Iznaga ha spiegato che la Siria ha ottime aziende farmaceutiche, con ottime condizioni e buoni standard, che aiuterebbero la produzione congiunta di distribuire medicinali cubani in Siria e in tutta la regione.
 
La delegazione di BioCubaFarma ha concluso una visita di lavoro in Siria invitata dalle autorità sanitarie del paese arabo.
 
Cuba ha fornito vaccini e medicine alla Siria negli ultimi anni, con un'iniziativa amichevole e un'espressione di solidarietà con questa nazione che sta affrontando una feroce guerra imposta da oltre otto anni dagli Stati Uniti e dai suoi alleati.
 
L'Algeria partecipa nuovamente alla Fiera internazionale di Damasco
 
L'ambasciatore della Repubblica d'Algeria in Siria, Saleh Bousha, ha affermato che "le relazioni tra il suo paese e la Siria continuano e si sviluppano rapidamente nelle sfere politica, economica e sociale."
 
In un'intervista a SANA sulla partecipazione dell'Algeria alla 61a edizione della Fiera Internazionale di Damasco, l'ambasciatore algerino ha indicato che i due paesi hanno la volontà politica di rafforzare la cooperazione e ripristinare le relazioni economiche al livello pre-crisi.
 
Bousha ha annuniciato che il suo Paese parteciperà per la prima volta alle attività della fiera dalla sua ripresa nel 2017 e ha espresso la volontà di Algeri di aprire le porte al ritorno delle società algerine sul mercato siriano in un passo verso la ricostruzione di un'associazione che serve gli interessi dei due popoli e dei paesi gemelli.
 
Ha aggiunto che la Siria è stata il primo partner economico e commerciale del suo paese, dal momento che il volume degli scambi tra i due paesi nel 2010 ha raggiunto i 600 milioni di dollari e ha osservato che la Siria partecipava regolarmente alle fiere dell'Algeria la Fiera Internazionale dell'Algeria dello scorso giugno.
 
Siria e Russia esaminano la cooperazione economica
 
Il ministro del Commercio interno e della protezione dei consumatori, Atef Naddaf, ha discusso con una delegazione del Partito della Russia unita, i modi per promuovere e sviluppare la cooperazione economica e il commercio tra Siria e Russia.
 
I colloqui si sono concentrati sulla necessità di stabilire progetti comuni e aprire nuove prospettive per la cooperazione economica tra i due paesi.
 
Entrambe le parti hanno anche discusso della possibilità di formare il personale amministrativo e tecnico dei due paesi e di sviluppare una regolamentazione amministrativa e l'uso di sistemi per automatizzare il lavoro degli istituti di ministero siriani.

La parte russa ha espresso la sua disponibilità a fornire tutto il necessario affinché ci siano progressi nei lavori amministrativi al fine di migliorare la produzione e aumentare la resa.
 
Colloqui siriano-iracheni per rafforzare la cooperazione in campo giudiziario
 
Il ministro della giustizia iracheno, Farouk Amin Al-Shwani e l'ambasciatore siriano a Baghdad, Sattam Jadan Al-Dandah, hanno riesaminato le modalità di promozione della cooperazione e del coordinamento congiunto nei vari settori, in particolare nel settore giudiziario.
 
Una nota emessa dal ministero della Giustizia iracheno ha riferito che durante l'incontro sono stati evidenziati i rapporti profondi tra Iraq e Siria, nonché i legami storici e sociali e la necessità di rafforzarli a beneficio dei due popoli fratelli.
 
Secondo la nota, le due parti hanno esaminato i mezzi per promuovere le relazioni bilaterali e la necessità di riattivare l'accordo per lo scambio di sentenze tra i due paesi, conformemente alle norme internazionali sui diritti umani.
 
L'ambasciatore Dandah, a sua volta, ha sottolineato l'importanza di proseguire la cooperazione congiunta tra i due paesi a tutti i livelli, compresi quelli legali e giudiziari.
 
Ha ribadito che l'attivazione della cooperazione tra i ministeri della giustizia in entrambi i paesi è vantaggiosa per i due popoli, soprattutto in questa fase in cui la Siria e l'Iraq affrontano un feroce attacco terroristico.
 
Fonte: SANA
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa