Ecco Hongmeng, il nuovo sistema operativo di Huawei che rimpiazzerà Android

Ecco Hongmeng, il nuovo sistema operativo di Huawei che rimpiazzerà Android

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il gigante cinese delle telecomunicazioni Huawei prevede di lanciare il proprio sistema operativo per sostituire Android dopo la cancellazione dei suoi accordi con Google derivante dal veto statunitense, secondo quanto riportato dal quotidiano cinese Global Times.

 

Secondo un rapporto del capo del settore dei consumi dell'azienda, Richard Yu Chengdong, citato dai media, il nuovo sistema, soprannominato Hongmeng, sarà lanciato tra il prossimo autunno e la primavera del 2020.

 

"Vorremmo continuare a utilizzare Google e i programmi Microsoft, ma non abbiamo altra scelta che sviluppare il nostro sistema", ha confessato Yu.

 

A sua volta, il fondatore di Huawei Ren Zhengfei ha dichiarato ai media di Pechino che il sistema sostituirà Android "passo dopo passo", dal momento che "è molto difficile creare un ecosistema per il nuovo sistema operativo".

 

Ma come sarà il sistema operativo Huawei? Secondo quanto spiegato da Yu Chengdong in una pubblicazione sul social network cinese WeChat, l'Hongmeng sarà compatibile con tutte le applicazioni di Google e "funzionerà allo stesso modo di Android, in modo che gli utenti possano adattarsi facilmente ad esso”. 

 

"Ci sono buone possibilità che Hongmeng diventi uno dei migliori e più grandi sistemi operativi mobili al mondo", ha detto, a sua volta, una fonte vicina alla società al portale HuaweiCentral.

 

A metà maggio, l'amministrazione Trump ha deciso di includere il gigante asiatico in una lista nera per le sue presunte attività che mettevano a rischio la sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Da parte sua, Google ha preso la decisione di sospendere diverse attività commerciali con Huawei, incluse parti del sistema operativo Android.

 

Da parte sua, Huawei ha dichiarato che le misure restrittive di Washington "non aiuteranno a ottenere maggiore sicurezza o renderanno gli Stati Uniti più forti", ma, allo stesso tempo, ha espresso la volontà di continuare a dialogare con le autorità statunitensi per garantire la sicurezza dei prodotti.

Potrebbe anche interessarti

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti di Andrea Puccio Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Il Rubicone della NATO di Giuseppe Masala Il Rubicone della NATO

Il Rubicone della NATO

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti