Gli Stati Uniti hanno annunciato il boicottaggio diplomatico delle Olimpiadi invernali di Pechino

Gli Stati Uniti hanno annunciato il boicottaggio diplomatico delle Olimpiadi invernali di Pechino

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Come aveva annunciato la stampa statunitense, gli Stati Uniti hanno deciso il 'boicottaggio diplomatico' delle Olimpiadi invernali di Pechino.

La Casa Bianca ha quindi confermato il “boicottaggio diplomatico” del presidente Joe Biden delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022. 

La Cina a tal proposito aveva avvertito che la mossa sarebbe stata vista come una "provocazione".

L'amministrazione Biden "non invierà alcuna rappresentanza diplomatica o ufficiale alle Olimpiadi invernali di Pechino del 2022", ha annunciato il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki, citando presunte violazioni dei diritti umani di Pechino, compreso quello che ha definito "genocidio” e “crimini contro l'umanità".

Il "boicottaggio" consentirebbe comunque agli atleti statunitensi di competere e alla fine non influenzerebbe le procedure dei giochi. Nessun presidente degli Stati Uniti ha effettivamente boicottato le Olimpiadi da quando Jimmy Carter non è andato a Mosca nel 1980.

Pechino aveva minacciato "decise contromisure" se l'amministrazione Biden avesse deciso un boicottaggio diplomatico delle Olimpiadi invernali. 

Quando l’ipotesi era solo stata ventilata, il quotidiano cinese Global Times aveva spiegato che sarebbe stato tecnicamente impossibile e anche sostanzialmente inutile un boicottaggio diplomatico, dato che nessun diplomatico statunitense era stato invitato ai Giochi Olimpici in primo luogo. Poi anche perché un vertice virtuale tra Stati Uniti e Cina il mese scorso avrebbe dovuto preparare il terreno affinché Biden rifiutasse o accettasse l'invito di Pechino. Dunque né il presidente degli Stati Uniti né i suoi diplomatici sono stati ufficialmente invitati alle Olimpiadi. 

I sostenitori del boicottaggio sperano di usare la mossa per attaccare Pechino utilizzando il pretesto dei diritti umani non rispettati. 

 

Potrebbe anche interessarti

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano di Savino Balzano Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato di Pasquale Cicalese Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"... di Antonio Di Siena In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...