Gli Usa contro l'Onu: Israele non deve ritirarsi dai Territori occupati nel 1967

Gli Usa contro l'Onu: Israele non deve ritirarsi dai Territori occupati nel 1967

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il governo degli Stati Uniti ha dichiarato mercoledì alla Corte Internazionale di Giustizia (CIJ) dell’Aia che la presenza delle forze israeliane nelle terre palestinesi non dovrebbe essere messa in discussione.

“La corte non dovrebbe considerare che Israele è legalmente obbligato a ritirarsi immediatamente e incondizionatamente dal territorio occupato”, ha detto Richard Visek, consulente legale del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti.

Secondo le parole del funzionario statunitense “qualsiasi mossa sul ritiro di Israele dalla Cisgiordania e da Gaza richiede la considerazione delle esigenze di sicurezza reali di Israele”. Visek ha sostenuto che l’attacco di Hamas al paese ebraico, che ha avuto luogo il 7 ottobre, “ci ha ricordato tutte queste esigenze di sicurezza”.

Queste dichiarazioni sono state rilasciate durante l’udienza tenutasi sulle conseguenze giuridiche dell’occupazione israeliana dei territori palestinesi dal 1967. Questa udienza, che è iniziata lunedì e durerà una settimana, si svolge a seguito di una richiesta di “opinione consultiva” che l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha fatto alla CIJ nel dicembre 2022.

Israele ha dichiarato all’epoca che qualsiasi sentenza del tribunale sarebbe stata “assolutamente illegittima”. Nonostante questo, ci sono già 52 paesi che hanno espresso le loro opinioni sull’occupazione israeliana: la maggior parte di loro ha chiesto la sua fine.

A seguito delle dichiarazioni espresse dal governo statunitense il ministro degli Esteri palestinese Riyad al-Maliki ha affermato che non c’è nessuna novità nella posizione di Washington. “Abbiamo provato altri forum negli ultimi 75 anni e abbiamo affrontato il veto e l’egemonia degli Stati Uniti sui processi decisionali all’interno del sistema delle Nazioni Unite”, ha notato, facendo riferimento alle richieste di Washington che il conflitto palestinese-israeliano dovrebbe essere affrontato in altri forum.

Va notato che questo caso si concentra sull’occupazione israeliana della Cisgiordania, Gaza e Gerusalemme Est dal 1967 ed è indipendente dalla denuncia di genocidio che il Sudafrica ha presentato alla CIJ contro Israele per le presunte violazioni dei diritti umani perpetrate durante le sue operazioni militari nella Striscia di Gaza.

(RT)

 

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info 

Andrea Puccio

Andrea Puccio

Andrea Puccio - www.occhisulmondo.info

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Il Congresso Usa ha deciso: "fino all'ultimo ucraino" di Clara Statello Il Congresso Usa ha deciso: "fino all'ultimo ucraino"

Il Congresso Usa ha deciso: "fino all'ultimo ucraino"

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Fino a quando potranno impedire le elezioni in Libia?  di Leonardo Sinigaglia Fino a quando potranno impedire le elezioni in Libia?

Fino a quando potranno impedire le elezioni in Libia?

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

L'impatto che avrà il riarmo dell'Ue nelle nostre vite di Pasquale Cicalese L'impatto che avrà il riarmo dell'Ue nelle nostre vite

L'impatto che avrà il riarmo dell'Ue nelle nostre vite

Il "piano Draghi": ora sappiamo in cosa evolverà l'UE di Giuseppe Masala Il "piano Draghi": ora sappiamo in cosa evolverà l'UE

Il "piano Draghi": ora sappiamo in cosa evolverà l'UE

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti