Gli USA costruiscono la loro terza base aerea in Siria nelle zone controllate dai curdi

Gli USA costruiscono la loro terza base aerea in Siria nelle zone controllate dai curdi

Gli Stati Uniti costruiranno un'altra base aerea nel nord della Siria, nel quadro delle politiche della sedicente coalizione internazionale anti-ISIS, lo fonti hanno riferito curde siriane.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

"In precedenza, i nordamericani avevano costruito un campo di aviazione a Rmeilan nella provincia di Al-Hasaka (nord-est) e un altro a Kobanê nella provincia di Aleppo (nord-ovest), e ora avranno un'altra ad Al-Shaddadi (Al-Hasaka)" ha rivelato, oggi, un membro delle cosiddette forze democratiche siriane (FDS).
 
Parlando con l'agenzia di stampa russa Sputnik, a condizione di anonimato, un funzionario curdo ha spiegato che questa nuova base si trova tra le città di Al-Shaddadi e Al-Hasaka, dove si trova anche un importante giacimento di petrolio e gas.
 
"La US Air Force farà uso attivo di questa nuova base aerea durante l'operazione per liberare Al-Raqa", ha aggiunto la fonte, spiegando che avrà anche l'uso di deposito armi e munizioni per i nordamericani nella zona.
 
Attualmente, ha aggiunto, le basi a Kobanê e Rmeilan sono utilizzate come trasporto di armi e munizioni, e la nuova base di Al-Shaddadi può anche essere utilizzato per ospitare le forniture di aiuti militari degli Stati Uniti e gli altri membri della coalizione anti-ISIS (Daesh, in arabo) per le unità delle FDS.
 
Infine, la fonte ha sottolineato che l'istituzione della presenza "permanente" degli USA nella zona che ha avuto luogo dopo la liberazione di Al-Shaddadi dalle forze FDS a febbraio 2016.
 

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti