Greenwald sulla "sinistra" che tifa gli "oligarchi della Silicon Valley"

Greenwald sulla "sinistra" che tifa gli "oligarchi della Silicon Valley"

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

 

I democratici incoraggiano la censura come mezzo per sradicare il "fascismo", anche se poi fanno gli interessi padronali continuando ad escludere le questioni sociali ed economiche che hanno dato origine a Donald Trump. Una spiegazione ineccepibile quella di Glenn Greenwald a RT, un fenomeno visibile anche in Italia.

L'acclamato giornalista nordamericano ha fatto una dura critica alla 'sinistra' statunitense durante una conversazione con Chris Hedges, conduttore di RT's On Contact. 

Indicando la sospensione a tempo indeterminato inflitta da Twitter a Donald Trump, Greenwald ha accusato i Democratici di fare appello alla Big Tech usando il pretesto di combattere l'estremismo di estrema destra per reprimere il dissenso. 

"Sono in ginocchio a supplicare miliardari, oligarchi e monopolisti e la Silicon Valley per censurare in un modo che ritengono politicamente vantaggioso."

Ha aggiunto che il giro di vite sulla libertà di parola è stato particolarmente eclatante perché è stato portato avanti da un "piccolo numero di oligarchi della Silicon Valley" che operano al di fuori del perimetro della responsabilità democratica.

Greenwald ha sostenuto che la volontà profondamente illiberale di controllare l'opinione pubblica non dovrebbe sorprendere nessuno, osservando che il Partito Democratico è finanziato e "crede nel" potere delle multinazionali, nonostante tutti i discorsi che affermano il contrario. 

I Democratici sono molto bravi a creare un marchio radicalmente diverso dalla loro realtà. Ma essenzialmente il Partito Democratico è al servizio del militarismo, dell'imperialismo e del corporativismo.

Inoltre, non ci dovrebbero essere illusioni sul fatto che l'amministrazione Biden entrante sarà in grado di risanare la profonda spaccatura politica nel paese, ha avvertito il giornalista statunitense. Come Hedges pensa che Trump è arrivato alla Casa Bianca nel 2016 capitalizzando la frustrazione diffusa nei confronti di Barack Obama e degli otto anni inefficaci del suo vicepresidente Joe Biden.

Greenwald ha spiegato che gli statunitensi dovrebbero aspettarsi più o meno lo stesso sotto Biden, il che significa più outsourcing e altre politiche economiche devastanti che continueranno a distruggere la classe media. 

Ha predetto che la disperazione creata dalla nuova amministrazione potrebbe gettare le basi per una "versione più intelligente e più stabile"  di Trump. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi di Francesco Erspamer  Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile di Giuseppe Masala Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile

Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile

Più sanità pubblica quando la rivendichiamo? di Antonio Di Siena Più sanità pubblica quando la rivendichiamo?

Più sanità pubblica quando la rivendichiamo?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti