I gilet gialli? Sarebbero «teleguidati dai fascisti» a loro volta «telecomandati da Putin»

I gilet gialli? Sarebbero «teleguidati dai fascisti» a loro volta «telecomandati da Putin»

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Gilets Jaunes? Ma è ovvio: sono “teleguidati dai fascisti” i quali sono “telecomandati da Putin”. Ce lo assicura in un tweet Marco Taradash dal quale siamo in fremente attesa di un prossimo tweet per sapere da chi sia telecomandato Putin (forse dai Rettiliani, di ickeiana memoria?). Questa Fake News, che pure sta facendo sghignazzare tutta la Rete, non meriterebbe qui ulteriore lustro se non fosse per due ragioni.


La prima è che Marco Taradash è una “star” di Radio Radicale che, ancora una volta, nonostante gli annunciati tagli dei finanziamenti governativi continuerà a percepire, dalle nostre tasche, come ogni anno, 13 milioni di euro, (4 milioni 431 000 dai fondi per l'editoria, 8,33 milioni per la trasmissione delle sedute del Parlamento). Uno scandalo, (che penalizza decine di radio libere) periodicamente denunciato (si veda, ad esempio, qui, qui) ma, incredibilmente, difeso da tanti (anche di “sinistra”) che continuano ad osannare questa emittente soprattutto in nome della sua trasmissione di punta “Stampa e Regime” di cui Taradash, insieme a Massimo Bordin, è il conduttore.


La seconda è la narrazione tossica che continua a subire il movimento dei Gilets Jaunes da parte dei media mainstream; i quali, quando hanno provato a dipingerlo come fascista o al soldo di qualche potenza straniera sono rimasti scottati; almeno in Francia. In Italia, invece, il linciaggio continua, senza suscitare particolari proteste, anche quando vengono rubricati come “incidenti” i nove manifestanti morti (tra i quali numerosi uccisi da lacrimogeni sparati ad altezza d’uomo) o quando si farnetica in TV di “poche centinaia di Gilets Jaunes” anche davanti a manifestazioni che paralizzano Parigi.


Perché, qui da noi, tanto disinteresse su questo movimento, anche da parte della “sinistra antagonista”? Avevamo cercato di spiegarlo in un articolo qualche settimana fa. Fate ancora in tempo a leggerlo.

 

Francesco Santoianni

 

PS: Nel tweet di Taradash, ci sarebbe pure l’errore, da matita blu, “gilets jaune” invece del corretto “gilets jaunes”. In altre circostanze ce ne saremmo disinteressati ma davanti alla agiografica pagina, wikipedia, grondante di premi e riconoscimenti culturali ottenuti da Taradash, non resistiamo alla tentazione di segnalarlo.

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti