In Russia parte Kavkaz-2020: esercitazione congiunta con Armenia, Bielorussia, Cina, Myanmar e Pakistan

In Russia parte Kavkaz-2020: esercitazione congiunta con Armenia, Bielorussia, Cina, Myanmar e Pakistan

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

In Russia hanno avuto inizio le esercitazioni strategiche Kavkaz-2020, secondo quanto rende noto il ministero della Difesa russo, rilevando che in totale oltre 80.000 persone sono coinvolte nelle esercitazioni.

 

Il ministero ha informato che le esercitazioni strategiche Kavkaz-2020 si svolgeranno in diversi campi di addestramento del distretto militare meridionale.

 

I caccia del distretto militare meridionale della Russia sono in servizio di combattimento nel quadro delle esercitazioni Kavkaz-2020 iniziate lunedì, ha informato il servizio stampa del ministero della Difesa russo.

 

"Gli equipaggi dei caccia Su-27 e Su-30SM del distretto militare meridionale sono in servizio di difesa aerea da combattimento presso aeroporti operativi nella Repubblica di Crimea, nelle regioni di Krasnodar, Stavropol e Rostov all'interno del posto di comando strategico esercita Kavkaz-2020" informa il ministero.

 

Saranno circa 80.000 gli uomini saranno coinvolti nelle esercitazioni, ha affermato il ministero.

 

Insieme alla Russia, si uniranno alle esercitazioni unità militari di Armenia, Bielorussia, Cina, Myanmar e Pakistan. Non più di 1.000 truppe straniere prenderanno parte alle esercitazioni. Rappresentanti di Azerbaigian, Indonesia, Iran, Kazakistan, Tagikistan e Sri Lanka fungeranno da osservatori.

 

L'esercitazione Kavkaz-2020 si terrà dal 21 al 26 settembre sul territorio del Distretto Militare Meridionale, nei mari Nero e Caspio, sotto la direzione del capo dello Stato maggiore dell'esercito generale russo Valery Gerasimov. Fino a 12.900 militari si addestraranno in episodi coperti dal Documento di Vienna dei negoziati sulla fiducia e le misure di rafforzamento della sicurezza del 2011.

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta" di Giorgio Cremaschi Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta"

Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione... di Pasquale Cicalese Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti