Iran: "È ora che Israele apra i suoi siti per le armi nucleari agli ispettori internazionali"

Iran: "È ora che Israele apra i suoi siti per le armi nucleari agli ispettori internazionali"

"È tempo che Israele confessi e apra il suo programma illegale di armi nucleari agli ispettori internazionali", ha affermato il ministro degli esteri iraniano.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Il ministro degli Esteri iraniano, Javad Zarif, ha accusato Israele del suo account Twitter di essere l'unico paese della regione ad avere un programma segreto di armi nucleari.
 
"Nessuna mostra di arte e artigianato potrà mai nascondere che Israele sia l'unico regime nella nostra regione con un programma di armi nucleari segrete e non dichiarate, incluso un vero arsenale atomico", ha scritto il ministro iraniano su Twitter. "E 'tempo che Israele confessi e apra il suo programma illegale di armi nucleari agli ispettori internazionali", ha aggiunto.
 



 
La pubblicazione Zarif viene dopo la dichiarazione fatta ieri dal primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu secondo il quale l'Iran dispone di un oggetto nascosto nucleare segreto in un "territorio apparentemente innocente" nella capitale persiana.
 
Parlando dalla tribuna dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, Netanyahu ha affermato che la struttura clandestina di Teheran conteneva 300 tonnellate di materiale con proprietà nucleari.
 
Le autorità iraniane hanno sostenuto in numerose occasioni di non sviluppare armi nucleari.
 
Inoltre, il direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA), Yukiya Amano, ha confermato, lo scorso 10 settembre, che l'Iran rispetta i propri obblighi nell'ambito del piano globale di azione comune JCPOA. L'accordo è stato firmato nel 2015 da Iran e Gruppo 5 + 1 (Gran Bretagna, Cina, Francia, Russia, Stati Uniti e Germania) e ha stipulato il sollevamento di una serie di sanzioni contro la Repubblica islamica in cambio del loro impegno di non sviluppare o acquisire armi nucleari.
 

Potrebbe anche interessarti

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza di Leonardo Sinigaglia Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Nella Guantanamo inglese. Le ore decisive di Assange di Geraldina Colotti Nella Guantanamo inglese. Le ore decisive di Assange

Nella Guantanamo inglese. Le ore decisive di Assange

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Genocidio, il tabù della parola di Giuseppe Giannini Genocidio, il tabù della parola

Genocidio, il tabù della parola

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Armi nucleari nello spazio: facciamo un po' di chiarezza di Andrea Puccio Armi nucleari nello spazio: facciamo un po' di chiarezza

Armi nucleari nello spazio: facciamo un po' di chiarezza

Germania: perché siamo all'anno zero di Giuseppe Masala Germania: perché siamo all'anno zero

Germania: perché siamo all'anno zero

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo di Paolo Arigotti La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

Meno salari più spese militari di Michele Blanco Meno salari più spese militari

Meno salari più spese militari

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti