/ Iran, il Corpo dei Guardiani della rivoluzione islamica rivela nu...

Iran, il Corpo dei Guardiani della rivoluzione islamica rivela nuovi dettagli sul drone abbattuto e avverte: "abbatteremo gli F-35 e F-22

 

Una settimana dopo che la Difesa aerea iraniana ha abbattuto un drone americano MQ-4C americano nei cieli meridionali dell'Iran, il comandante del Corpo dei Guardiani della Rivoluzione islamica, Mohammad Ali Khodabakhsh, ha ripercorso questo evento che, secondo alcuni analisti, è una svolta geostrategica in Medio Oriente.


Martedì scorso, durante una trasmissione sul canale televisivo iraniano 1, il comandante del Corpo dei Guardiani della Rivoluzione islamica, IRGC, Mohammad Ali Khodabakhsh, specializzato nella Difesa aerea, DCA, ha rivelato nuovi dettagli sul drone spia USA e sulle circostanze in cui l'aereo statunitense è stato abbattuto.
 
"Un drone MQ-4C è decollato dalla base aerea di al-Dhafra negli Emirati Arabi Uniti il ??20 giugno. La sua missione era condurre un'operazione di ricognizione e spionaggio per identificare gli obiettivi da abbattere sul territorio iraniano. Per le operazioni militari, la cosa più importante è raccogliere informazioni complete sulla situazione nell'area operativa. L'IRGC aveva una banca dati sul drone spia americano che era decollato dagli EAU, in altre parole, e lo stava monitorando non appena è decollato. Sulla via del ritorno, l'aereo, che stava volando a 50.000 piedi sul livello del mare, ha violato lo spazio aereo iraniano verso le 4:00 del mattino, pochi minuti dopo il nostro ultimo avvertimento mentre un velivolo P-8 che lo accompagnava, volava ad un'altitudine di 30.000 piedi. "
 
"Stavamo monitorando il MQ-4C e il P-8 per raccogliere i dati scambiati. Un superbo lavoro di intelligenza! Il P-8 della US Navy è in effetti un aereo da pattugliamento marittimo. Tuttavia, quando è stato lanciato il progetto drone MQ-4C Triton, un'altra versione del progetto è stata ridefinita come parte del programma Broad Area Maritime Surveillance (BAMS), per cui l'UAV Triton MQ-4C funziona in tandem con il aereo da pattugliamento marittimo P-8 Poseidon. Il P-8, che ha violato il cielo iraniano, aveva 38 persone a bordo quando il drone MQ-4C è stato abbattuto. Alcuni media hanno riferito di nove persone, ma il presidente degli Stati Uniti ha confermato il numero esatto di 38 passeggeri, anche per ringraziare l'Iran per aver preservato la vita dei passeggeri del P-8 ", ha aggiunto.
 
"In effetti, la distruzione del MQ-4C significa molto più del fallimento del progetto MQ-4C Triton, come molti hanno detto.
Intercettando e poi abbattendo il MQ-4C, l'IRGC ha inflitto un colpo fatale alla tecnologia militare statunitense, poiché abbattere un UAV a 50.000 piedi di altitudine equivale a mettere in discussione la supremazia aerea statunitense. E questo è ciò che costituisce il nostro messaggio al mondo: l'Iran non scherza con i suoi confini. Nel sud dell'Iran, mostriamo moderazione. Gli americani, da parte loro, non hanno violato il nostro spazio aereo, con la notevole eccezione del MQ-4C, perché sanno perfettamente che qualsiasi violazione si scontrerà con una risposta aspra ", ha spiegato Khodabakhsh.
 
Il comandante ha aggiunto: "Ma la distruzione del drone spia USA ha anche un altro messaggio da trasmettere: se gli F-35 o F-22 statunitensi si avventurano nel cielo iraniano, la DCA iraniana si comporterà allo stesso modo. Tutti i sistemi missilistici antiaerei del mondo hanno un margine di errore e per questo è necessario sparare due o tre missili per raggiungere l'obiettivo. Questo principio si applica anche al sistema americano dei Patriot. Ma con la batteria missilistica iraniana Khordad-3, è il contrario. Puoi abbattere una sofisticata taglia MQ-4C e utilizzare un drone senza la necessità di sparare due o tre missili. Gli americani pensavano che potessimo distrarre la nostra attenzione spegnendo il sistema di segnalazione dei droni, usando sostanze anti-radiazioni o riducendo la superficie dei radar. Lo scafo del drone era composto da due strati particolarmente solidi organizzati a forma di sciame. È un sistema ultra-stealth che sfugge a molte frequenze. Tutto ciò non era abbastanza per il drone tale da sfuggire al Khordad-3. È una batteria che ha la capacità di raggiungere obiettivi a 90.000 piedi di altitudine e 100 chilometri di distanza. "
 
 
Fonte: Al Manar
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa