Siria e dintorni/La Lega araba esorta la Turchia a ritirare le sue truppe dalla Si...

La Lega araba esorta la Turchia a ritirare le sue truppe dalla Siria

 

Il segretario generale della Lega araba, Ahmed Aboul Gheit, ha esortato la Turchia a interrompere immediatamente le sue operazioni militari nella Siria nord-orientale e ritirare le sue truppe dal paese arabo.


"Condanniamo questa aggressione, chiediamo alla Turchia di fermare completamente e immediatamente tutte le azioni militari, nonché di ritirare le truppe che sono entrate nel territorio siriano", ha dichiarato Gheit intervenendo all'apertura di una riunione di emergenza della Lega araba dedicato all'operazione militare dell'esercito turco in Siria.

 
Inoltre ha aggiunto che l'operazione militare turca nel nord-est della Siria è "un'invasione del territorio di uno stato arabo e un'aggressione alla sua sovranità".
 
Inoltre, il Segretario Generale della Lega Araba ha attribuito ogni responsabilità alla Turchia "per possibili conseguenze umanitarie dell'aggressione".
 
Secondo Gheit, esiste il rischio che "un vero genocidio dei curdi" che vivono in quelle regioni della Siria.
 
Il segretario della Lega araba ha sottolineato che circa 300.000 persone potrebbero diventare rifugiati a seguito di azioni turche.
 
I rappresentanti di Iraq e Libano hanno chiesto il rientro della Siria all'interno della Lega Araba. Damasco fu estromessa nel 2011 nei primi mesi del conflitto.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa