La Russia agli Stati Uniti: le truppe non invitate da Damasco devono lasciare la Siria

La Russia agli Stati Uniti: le truppe non invitate da Damasco devono lasciare la Siria

Il ministro degli esteri russo Serguei Lavrov ha chiesto agli Stati Uniti per l'ennesima volta di ritirare tutte le sue forze dalla Siria dopo la sconfitta dell'ISIS.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


"Speriamo che tutte le unità straniere non invitate dalle autorità siriane o quelle che non hanno il mandato corrispondente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC), poiché questo non esiste, saranno ritirate dopo la fine della guerra contro l'ISIS", ha dichiarato Lavrov.


 
Inoltre, il capo della diplomazia russa ha definito "assolutamente inutile" la zona militare degli Stati Uniti creata in territorio siriano ad di Al-Tanf.
 
"Sfortunatamente, l'esercito statunitense ha creato una zona di 55 km ad Al-Tanf, dove certamente non era necessaria", ha spiegato, ieri, Lavrov durante una conferenza stampa a Roma.
 
Lavrov ha valutato che questa zona militare potrebbe essere necessaria solo "se gli Stati Uniti cercassero di dividere la Siria in diverse parti" per stabilire alcune autorità locali, fedeli a Washington, che non negozieranno con il governo siriano.
 
Dal Forum Internazionale Dialoghi sul Mediterraneo tenutosi ieri a Roma, Lavrov ha ricordato che "all'interno di questa area c'è un campo profughi che i terroristi usavano regolarmente per fuggire da questo territorio".
 

Potrebbe anche interessarti

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara di Michelangelo Severgnini I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano di Pasquale Cicalese Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente