La Russia si oppone alle interferenze dall'estero negli affari cubani

La Russia si oppone alle interferenze dall'estero negli affari cubani

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La Russia tiene d'occhio la situazione a Cuba e ritiene che ogni interferenza esterna sia inammissibile, ha dichiarato lunedì la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

"Stiamo seguendo da vicino la situazione a Cuba", ha sottolineato. "Riteniamo inaccettabili le interferenze esterne negli affari interni di uno Stato sovrano e altre azioni distruttive che incoraggerebbero la destabilizzazione della situazione sull'isola".

Secondo Zakharova, le autorità cubane "stanno adottando tutte le misure necessarie per ripristinare l'ordine pubblico nell'interesse dei cittadini del Paese, nel quadro della Costituzione nazionale e dell'attuale legislazione nazionale".

La televisione di Stato cubana ha riferito in precedenza che si erano verificate proteste in diverse città della repubblica, con la distruzione di numerosi negozi. Il presidente Miguel Diaz-Canel ha esortato i difensori della Rivoluzione cubana a scendere in piazza per prevenire provocazioni contro le autorità.

Il presidente ha osservato che "gli yankee che hanno sempre sostenuto il blocco (…) cercano un intervento umanitario" e incoraggiano anche campagne volte a diffondere l'idea che il governo non sarebbe in grado di controllare la difficile situazione epidemiologica. Circostanza abbastanza singolare visto che nonostante il bloqueo, che provoca immani problemi tra cui anche la scarsità di alcuni farmaci, A Cuba si registra un tasso di mortalità per Covid tra i più bassi del mondo. Inoltre Cuba, a differenza di tanti paesi sviluppati come l’Italia, ha prodotto a livello nazionale i propri vaccini. Quelli cubani sono cinque, di cui due già approvati (Abdala e Soberana02). 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Ma perché oggi, con i vaccini, la situazione è peggiore di un anno fa? di Francesco Santoianni Ma perché oggi, con i vaccini, la situazione è peggiore di un anno fa?

Ma perché oggi, con i vaccini, la situazione è peggiore di un anno fa?

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti