"L'arabo buono è l'arabo morto". In 3 minuti il sionismo oggi

"L'arabo buono è l'arabo morto". In 3 minuti il sionismo oggi

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Ogni anno, a Gerusalemme, gli israeliani celebrano la "marcia delle bandiere" per ricordare l'occupazione della parte orientale della città durante la 'guerra dei 6 giorni' del 1967.

Questa'anno, viste le tensioni e gli scontri nel quartiere di Gerusalemme di Sheikh Jarrah per evitare le deportazioni dei palestinesi, e l'aggressione israeliana su Gaza con decine di morti, è stata  solo "rinviata". Nonostante le proteste della resistenza palestinese che chiedeva che non venisse celebrata.

La "Marcia" è stata celebrata martedì scorso, ed è stata un'occasione per gli israeliani di vomitare tutto l'odio razzista, etnico e religioso contro i palestinesi. La polizia israeliana ha fatto il suo, arrestando e ferendo decine di palestinesi che protestavano contro questa oscena manifestazione di odio.

 

"Morte agli arabi", "Maometto è morto", "la vostra religione fa schifo", "Ci sarà una nuova Nakba", guardate il video, questi sono solo alcuni degli insulti.

Solo un consiglio, pensate se i palestinesi avessero gridato "L'ebraismo fa schifo", "Morte agli ebrei", "ci sarà una nuova deportazione nei campi di sterminio", media e politici avrebbero scatenato un putiferio edizioni per paragonare i palestinesi ai nazisti.

La Cgil no. Il sindacato di Maurizio Landini insieme a Susanna Camusso avrebbe organizzato uno sciopero generale con oceanica manifestazione contro la precarietà, lo sfruttamento ed i morti sul lavoro.

Sulla Cgil siamo ironici naturalmente...

Angelo Brunetti

Angelo Brunetti

Potrebbe anche interessarti

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi di Giorgio Cremaschi I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

Thomas Piketty, la Cina e Noi   di Bruno Guigue Thomas Piketty, la Cina e Noi

Thomas Piketty, la Cina e Noi

La Stampa parla apertamente di "governo militare" di Thomas Fazi La Stampa parla apertamente di "governo militare"

La Stampa parla apertamente di "governo militare"

L'agenda politica dietro il "lasciapassare" di Antonio Di Siena L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti