L'Estonia vuole "mettere in ginocchio" Putin e la Russia: la risposta di Mosca

L'Estonia vuole "mettere in ginocchio" Putin e la Russia: la risposta di Mosca

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La portavoce del Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha reagito alle azzardate dichiarazioni del capo di Stato estone Alar Karis, il quale ha affermato di avere intenzione di mettere “in ginocchio” la Russia e il suo presidente Vladimir Putin.

“Faremo tutto il possibile per mettere in ginocchio la Russia e Putin”, ha dichiarato Karis durante un'intervista rilasciata domenica alla tv finlandese Yle. “A quel punto sarà possibile avviare negoziati seri per porre fine alla guerra in Ucraina”, le sue parole.

“E come lo farà? Che lo dimostri", ha scritto la portavoce del Ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, sul suo canale Telegram, commentando le dichiarazioni del presidente estone. 

“Zakharova ha già risposto che sarebbe divertente vedere come lo farebbe. Non c'è nulla da aggiungere", ha affermato il ministro degli Esteri di Mosca Sergei Lavrov.

Nelle sue osservazioni, Karis ha sostenuto che l'Occidente deve esercitare una pressione sufficiente sulla Russia per far capire non solo ai suoi leader, ma anche alla popolazione, che il Paese ha bisogno di un cambiamento.

Secondo Karis, nemmeno la rimozione di Vladimir Putin potrebbe soddisfare l'Occidente. “Non credo molto nei cambiamenti rapidi. La Russia ha avuto una possibilità all'inizio degli anni '90, ma è andato tutto storto", ha detto, riferendosi al periodo della disintegrazione dell'URSS.

“Forse dovremo passare attraverso molti altri leader russi prima che qualcosa cominci ad accadere”, ha concluso.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Il macronismo al suo ultimo atto? di Paolo Desogus Il macronismo al suo ultimo atto?

Il macronismo al suo ultimo atto?

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*       di Geraldina Colotti Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*      

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*  

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani di Giacomo Gabellini Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora di Giuseppe Masala Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti