/ Lo Yemen avverte gli USA: i paesi hanno il diritto di difendersi

Lo Yemen avverte gli USA: i paesi hanno il diritto di difendersi

 

Il Ministero degli Esteri del Yemen ricorda agli Stati Uniti che i paesi hanno il diritto di difendersi se sono sottoposti a qualche tipo di attacco.


"Gli Stati Uniti dimenticano che ogni paese che è oggetto di attacchi ha il diritto di difendersi", si legge in una nota del ministero degli Affari esteri del Yemen diramata ieri.
 
Con specifico riferimento all'aggressione saudita costante contro lo Yemen, il ministero ha aggiunto che Washington, in "complicità evidente" con l'Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti (EAU), ha ignorato almeno 1000 giorni di aggressione e distruzione subita dallo Yemen.
 
La nota ufficiale è stata riportata a seguito di un attacco missilistico in rappresaglia lanciata il 4 novembre scorso dal suolo yemenita, che è caduto vicino all'aeroporto internazionale King Khalid a Riyadh, capitale del regno arabo, che ha portato alla intensificazione del blocco contro lo Yemen e con essa una crisi umanitaria in questo paese, il più povero della regione.
 
Inoltre, il Ministero degli Esteri dello Yemen ha fatto riferimento alle accuse degli Stati Uniti sul presunto coinvolgimento dell'Iran nell'attacco di rappresaglia dello Yemen e le ha considerate "ridicole".

 
Il ministero degli Esteri di Yemen ha sottolineato che tali accuse fanno parte degli attacchi mediatici e della propaganda negativa contro la Repubblica Islamica dell'Iran.
 
Venerdì scorso, il comandante in capo della US Air Force in Medio Oriente, Jeffrey L. Harrigian, ha sostenuto che il missile sparato dallo Yemen in Arabia Saudita aveva "distintivi iraniani". Teheran, da parte sua, ha respinto l'accusa di fornire armi allo Yemen.
 
Il Ministero degli Esteri yemenita ha sottolineato nella sua nota che i funzionari della Casa Bianca vedono come una "buona opportunità" la risposta missilistica dello Yemen per i crimini commessi da Riyadh e dei suoi alleati per scagliarsi di nuovo contro Teheran.
 
Infine, si aggiunge che Washington spera di dare impulso al suo progetto di 'Iranofobia' disegnando un "futuro nero" per il mondo se l'Iran va avanti con il suo programma missilistico. Tuttavia, questo programma è esclusivamente quello di difendersi contro i nemici, ha più volte sottolineato Teheran.
 
Fonte: Hispantv
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa