"Ma tu sei vaccinata?" La gaffe di Selvaggia Lucarelli e il clima di odio che si diffonde

"Ma tu sei vaccinata?" La gaffe di Selvaggia Lucarelli e il clima di odio che si diffonde

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Non seguo il programma della Rai Ballando con le stelle, ma la curiosità sul "caso" della "gaffe" di Selvaggia Lucarelli, "giudice" della trasmissione, nei confronti di Mietta è stata troppa.

In estrema sintesi, la concorrente alla trasmissione, Mietta, è risultata positiva al Covid e quindi non si è potuta esibire sabato. Lo ha annunciato, dispiaciuta, in collegamento video da remoto.

Subito la Lucarelli, perfetta nel ruolo di "cattiva", le ha chiesto in modo arrogante: "Ma tu sei vaccinata?"

Mietta non ha risposto.

Gelo in sala.

Nell'imbarazzo generale, la conduttrice ha cercato di mediare, di assicurare che tutta la struttura della trasmissione è sicura e che ogni protocollo viene rigorosamente osservato.

Ma la Lucarelli non era sazia: "Qui dentro siamo tutti vaccinati e non vorremmo che i non vaccinati mettano a repentaglio la nostra salute".

A questo punto, per non mettere in difficoltà la trasmissione ma anche per rispondere all'aggressione verbale e non solo della Lucarelli, Mietta comunica che non può vaccinarsi per motivi di salute.

Dicendosi «profondamente dispiaciuta per quanto accaduto» e anche per non aver potuto partecipare alla puntata di «Ballando», Mietta ha scritto di sentirsi «costretta a chiarire bene la situazione venendo meno a quello spirito di riservatezza che mi contraddistingue da sempre» e ha aggiunto anche di aver provato «ancor più dispiacere per l'attacco a cui sono stata sottoposta e che mi costringe a chiarire alcune cose che dovevano rimanere nella mia sfera privata».

La cantante ha così specificato:«Io non sono contraria al vaccino, ma non l'ho ancora effettuato per motivi di salute che riguardano esclusivamente me. Quando ci saranno le condizioni non avrò problemi a farlo, ma al momento non posso». «Trovo vergognoso - ha continuato - dovermi giustificare ed essere costretta a mettere in piazza una situazione così privata per la quale non mi ero ancora confrontata con chi intendevo confrontarmi. Proprio per questo ieri sera sono rimasta spiazzata, perché non volevo condividere il mio privato in diretta. In queste settimane ho lavorato regolarmente effettuando una serie di tamponi che mi hanno garantito il rilascio del green pass, unica vera discriminante per poter lavorare. La legge prevede obbligo di green pass non di vaccinazione. Ne approfitto per ringraziare Milly Carlucci e tutta la famiglia di "Ballando con le Stelle" per la solidarietà ricevuta e non vedo l'ora e di tornare in pista per tornare a divertirmi col mio amico Maykel Fonts. Resta inteso che agirò in ogni sede a tutela della mia privacy e della mia dignità e che mi aspetto delle scuse da chi mi ha messo inopinatamente alla gogna». (Fonte Corriere).

Le trasmissioni televisive ne stanno parlando, stringendosi attorno a Mietta e la Lucarelli è costretta a scrivere un comunicato con fastidioso stridore di unghie spezzate.

Ballando ballando si finisce sempre col pestare qualcosa...

Agata Iacono

Agata Iacono

Sociologa, antropologa, giornalista certificata Wrep Blockchain

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta" di Giorgio Cremaschi Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta"

Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione... di Pasquale Cicalese Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti