Messico, Il gruppo Puebla saluta il trionfo di Morena

Messico, Il gruppo Puebla saluta il trionfo di Morena

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Le importanti elezioni di metà mandato hanno avuto un chiaro vincitore: Morena, il partito guidato dal presidente Andres Manuel Lopez Obrador. La creatura politica del presidente ha conquista la maggioranza dei seggi alla Camera dei Deputati e ha eletto 12 governatori su 15. 

Per salutare questa importante vittoria, il Gruppo di Puebla (composto da 52 leader progressisti ed ex presidenti) ha inviato un messaggio al partito Morena. 

Attraverso un Comunicato, il Gruppo ha espresso la propria soddisfazione per il risultato raggiunto dal Partito Morena, che "rimane la prima forza politica in Messico, nelle elezioni federali e parlamentari del Paese".

"Chiediamo alle forze progressiste e di centrosinistra di avanzare nella trasformazione dell'unità e affrontare questo nuovo periodo politico in Messico, segnato dalle gravi conseguenze locali e internazionali del Covid-19", si legge nel comunicato.

Questo sarà possibile, afferma il Gruppo, solo con "la convinzione di combattere la disuguaglianza, la violenza, e promuovere la pace, la democrazia e la giustizia sociale".

Le elezioni in Messico, dove si consolidano Lopez Obrador e il suo partito Morena, e in Perù dove il marxista Pedro Castillo è a un passo dal diventare presidente, mostrano che siamo all’inizio di una nuova ondata progressista e socialista nella regione dopo che negli ultimi anni le destre neoliberiste avevano guadagnato alcune posizioni. 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi di Giorgio Cremaschi I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

Thomas Piketty, la Cina e Noi   di Bruno Guigue Thomas Piketty, la Cina e Noi

Thomas Piketty, la Cina e Noi

La Stampa parla apertamente di "governo militare" di Thomas Fazi La Stampa parla apertamente di "governo militare"

La Stampa parla apertamente di "governo militare"

L'agenda politica dietro il "lasciapassare" di Antonio Di Siena L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti