"Mi vergogno di essere israeliano". Sospeso conduttore radiofonico per aver criticato la mattanza di Gaza

"Mi vergogno di essere israeliano". Sospeso conduttore radiofonico per aver criticato la mattanza di Gaza

Il principale annunciatore radiofonico della radio dell'esercito israeliano, Kobi Meidan, è stato sospeso dal suo incarico dopo aver affermato di essersi vergognato di essere israeliano e per aver criticato duramente il massacro di 17 palestinesi nella Striscia di Gaza durante la lunga marcia del ritorno, protesta svoltasi nell'ambito della Giornata della Terra della Palestina.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


"Oggi mi vergogno di essere un israeliano", ha scritto Kobi Meidan, principale conduttore della Radio militare di Israele sul suo social account Facebook.


 

 
Secondo il quotidiano israeliano 'Haaretz', dopo questo commento, il capo della radio israeliana, Shimon Elkabetz, ha annunciato che Meidan non dovrebbe più lavorare lì, anche se non è ancora chiaro se la sua sospensione sia temporanea o permanente.
 
Il commento di Kobi Meidan ha provocato, inoltre, la reazione del ministro degli affari militari di Israele, Avigdor Lieberman. "Questo ho detto alla radio israeliana che gli avrebbe procurato "imbarazzato per avere un tale annunciatore su una stazione radio militare". "Se (Meidan) si vergogna, lui stesso deve trarre conclusioni e lasciare la stazione", ha aggiunto Lieberman.
 
Poco tempo dopo che il capo dell'opposizione, il laburista Avi Gabay, si è schierato a difesa di Meidan tramite il suo account Twitter, notando che "Lieberman è un ministro della difesa e non può assegnare agli annunciatori radiofonici dell'esercito".
 
"Sono molto orgoglioso di essere un israeliano, ma sono totalmente contrario a licenziare le persone per motivi di libertà di espressione", ha scritto.
 

Potrebbe anche interessarti

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Una manna dal cielo per il millantatore Draghi di Pasquale Cicalese Una manna dal cielo per il millantatore Draghi

Una manna dal cielo per il millantatore Draghi

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti