Pasolini, quanto tempo ancora per la verità?

Pasolini, quanto tempo ancora per la verità?

Foto Bellini

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Sono passati 2 mesi dalla richiesta per la riapertura delle indagini sulla morte di Pier Paolo Pasolini, uno dei più grandi intellettuali che l’Italia abbia mai avuto, ucciso nella notte tra l’1 e 2 novembre, secondo verità ufficiale, quella giudiziaria, da un ragazzino di 16 anni, Pino Pelosi nel tentativo di difendersi dalle sue molestie.

La richiesta è stata presentata, lo scorso 3 marzo, alla Procura di Roma, dall’Avvocato Stefano Maccioni a nome di David Grieco regista, giornalista, sceneggiatore amico e allievo di Pasolini, e dello sceneggiatore Giovanni Giovannetti.

Una nuova istanza di riapertura delle indagini nata anche, lo scorso dicembre, dalla conclusione della relazione finale della Commissione parlamentare Antimafia della scorsa legislatura, a firma della parlamentare Stefania Ascari, nella quale emergeva l’ipotesi del furto delle bobine del film Salò o le 120 giornate di Sodoma dietro l'uccisione di Pasolini.

Non solo, lo scorso anno si è celebrato il centenario della nascita di Pasolini, con una riscoperta, quasi una rinascita della figura del Poeta, regista, scrittore, giornalista da parte dei giovani che hanno dato un nuovo impulso per la ricerca della verità su questo terribile delitto.

Purtroppo, Pasolini resta un caso ancora chiuso come ha scritto in suo recente articolo Giovanetti dove è anche facilmente intuibile capirne le motivazioni vista l’incredibile mole di fatti e circostanze che hanno portato alla morte di Pasolini al punto che diventa insostenibile accettare la versione giudiziaria.

 Non è la morte di una singola persona, seppur molto popolare in vita e dopo la sua morte, lo vogliamo ribadire e ripetere, come ha detto il criminologo Francesco Sidoti “Pasolini è il simbolo di un’Italia che non ha avuto giustizia” perché nel massacro del poeta si intersecano altri delitti eccellenti come quelli del Presidente dell’Eni Enrico Mattei, del giornalista Mauro de Mauro, le trame golpiste ordite dai servizi segreti le ingerenze degli Stati Uniti. Ci fermiamo qui ma si potrebbe andare oltre.

È necessario, nello scoprire la verità, come ha detto David Grieco, non solo trovare l’assassino ma “riportare Pasolini in un paese normale,” lo dovranno fare i giovani che ancora amano le sue opere, lo dovrebbe fare la politica, cosa che attualmente visto il quadro è impossibile, ma sicuramente può farlo la magistratura.

Su Pasolini c’è il marchio di infamia del “predatore di ragazzini”, sulla Procura di Roma quello di “Porto delle Nebbie” dove si sono arenate grandi inchieste giudiziarie dalle schedature Fiat allo scandalo dei petroli, passando per i fondi neri Iri e la Loggia P2.

C’è una grande possibilità, quindi per la Procura di Roma per la sua reputazione: rendere giustizia a Pasolini riaprendo le indagini.

Non si perda tempo, è necessario un sussulto di dignità che da qualche parte sarà pure rimasto, non sono pochi ma nemmeno tanti coloro che sono ancori in vita dalla notte dell’Idroscalo.

I fatti hanno la testa dura e sono emersi, bisogna dargli una forma, una verità. E le verità che circondano la morte di Pasolini che, soprattutto le giovani generazioni, hanno il diritto di conoscere.

 

Francesco Guadagni

Francesco Guadagni

 

Nato nell'anno di grazia 1979. Capolavoro e mancato. Metà osco, metà vesuviano. Marxista fumolentista. S.S.C.Napoli la mia malattia. Pochi pregi, tanti difetti, fra i quali: Laurea in Lettere Moderne, Iscrizione all'Albo giornalisti pubblicisti della Campania dal 2010. Per molti anni mi sono occupato di relazioni sindacali, coprendo le vertenze di aziende multinazionali quali Fiat e di Leonardo Finmeccanica. Impegno di militanza politica, divenata passione, è il Medio Oriente. Per LAD Gruppo Editoriale ho pubblicato il libro 'Passione Pasolini - Un Viaggio con David Grieco', prefazione di Paolo Desogus. 

Il macronismo apre le porte all'estrema destra di Paolo Desogus Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Da Madrid, l’Internazionale nera contro il socialismo di Geraldina Colotti Da Madrid, l’Internazionale nera contro il socialismo

Da Madrid, l’Internazionale nera contro il socialismo

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

 COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA di Leonardo Sinigaglia  COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico" di Marinella Mondaini FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Thomas Piketty e il capitalismo finanziario di Michele Blanco Thomas Piketty e il capitalismo finanziario

Thomas Piketty e il capitalismo finanziario

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti