Patrushev afferma che l'Ucraina potrebbe organizzare provocazioni contro la Crimea

Patrushev afferma che l'Ucraina potrebbe organizzare provocazioni contro la Crimea

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Non c’è solo il Donbass come fronte caldo tra Ucraina e Russia. Kiev con il sostegno degli Stati Uniti potrebbe lanciarsi in provocazioni sul fronte della Crimea. A lanciare l’allarme è il segretario del Consiglio di sicurezza russo Nikolai Patrushev, secondo quanto riporta l'agenzia TASS.

Secondo il dirigente moscovita l’Ucraina potrebbe realizzare provocazioni con l’obiettivo di poter avviare azioni militari in Crimea. Nonostante tali atti provocherebbero perdite di vite umane e di attrezzature militari. 

Con il sostegno di Washington, l'Ucraina ha rivelato i suoi piani per stabilire il controllo sul suolo della Crimea con la forza, mentre la nuova strategia di sicurezza militare di Kiev designa chiaramente la Russia come un nemico, ha affermato Patrushev in un incontro a Sebastopoli per garantire la sicurezza nazionale della penisola.

"Un pretesto per lanciare azioni militari potrebbero essere provocazioni organizzate dall'Ucraina con il sostegno degli Stati Uniti. Azioni che provocheranno la morte di militari e la perdita di attrezzature militari", ha avvertito Patrushev.

"Mentre flirta con la nuova amministrazione degli Stati Uniti, Kiev è pronta a trascinare il paese in nuove imprese militari, indipendentemente dal fatto di peggiorare ulteriormente la situazione economica del paese", ha affermato Patrushev.

Fin dove è pronta a spingersi Kiev nella nuova crociata contro la Russia ‘ispirata’ dall’amministrazione democratica guidata da Joe Biden, che evidentemente vuole utilizzare l’Ucraina come testa d’ariete contro la Russia. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il servilismo di un paese praticamente fallito di Paolo Desogus Il servilismo di un paese praticamente fallito

Il servilismo di un paese praticamente fallito

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA di Giorgio Cremaschi 80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

Mosca condanna le azioni di Israele di Marinella Mondaini Mosca condanna le azioni di Israele

Mosca condanna le azioni di Israele

Rai, ma quale "lottizzazione" si chiama democrazia di Thomas Fazi Rai, ma quale "lottizzazione" si chiama democrazia

Rai, ma quale "lottizzazione" si chiama democrazia

Caos in Rai per un servizio critico dell'Unione Europea di Gilberto Trombetta Caos in Rai per un servizio critico dell'Unione Europea

Caos in Rai per un servizio critico dell'Unione Europea

Lavoratori manganellati: gli anni '90 finiscono oggi di Pasquale Cicalese Lavoratori manganellati: gli anni '90 finiscono oggi

Lavoratori manganellati: gli anni '90 finiscono oggi

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti