Putin: «Necessario sviluppare la cooperazione militare con la SCO e i paesi membri della CSTO»

Putin: «Necessario sviluppare la cooperazione militare con la SCO e i paesi membri della CSTO»

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

 

Mosca dovrebbe sviluppare la sua cooperazione militare con la SCO e gli Stati membri della CSTO, rafforzare la sicurezza dello Stato dell'Unione tra Russia e Bielorussia. Questo è quanto affermato dal presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, durante la riunione del consiglio allargato del ministero della Difesa russo.

La situazione globale è alquanto tesa e difficile, quindi “è necessario sviluppare la cooperazione militare con la SCO e i paesi membri della CSTO, prestando particolare attenzione a rafforzare la sicurezza dello Stato dell'Unione tra Russia e Bielorussia”, ha affermato Putin. 

Inoltre ha osservato che è di grande importanza continuare lo sviluppo sistemico progressivo dei sistemi delle forze armate, tenendo conto delle priorità indicate nella strategia di sicurezza nazionale della Russia e del concetto di sviluppo delle forze armate russe entro il 2030.

Putin ha fissato gli obiettivi principali su cui si concentrerà la Russia nel 2022. "È necessario continuare l'equipaggiamento pianificato ed equilibrato delle truppe con armi e attrezzature moderne, prestando particolare attenzione alla fornitura di strutture ad alta precisione, all'ultima ricognizione, alla navigazione, comunicazione e sistemi di controllo", ha affermato.

I compiti prioritari del combattimento e dell'addestramento operativo dovrebbero essere lo sviluppo di armi moderne, nuove forme e metodi di azione delle truppe. "In questo contesto, dovrebbero essere apportati adeguamenti ai programmi di formazione per tenerne conto durante lo svolgimento delle esercitazioni nell'anno successivo, compreso il comando strategico Vostok 2022 (East 2022) e l'esercitazione del personale", ha aggiunto Putin.

La Russia si prepara per affrontare al meglio le minacce e le sfide che quotidianamente si trova ad affrontare vista la crescente aggressività di USA e vassalli NATO. 

 

Difesa e Intelligence è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel canale e restare sempre aggiornato

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Von Der Leyen e le elezioni italiane di Pasquale Cicalese Von Der Leyen e le elezioni italiane

Von Der Leyen e le elezioni italiane

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra