/ Roger Waters paragona Twitter alla "Psicopolizia" del romanzo '19...

Roger Waters paragona Twitter alla "Psicopolizia" del romanzo '1984' dopo sospensione account a sostegno di Assange

 

L'ex leader dei Pink Floyd ha ribadito il suo sostegno per Assange "grande eroe della libertà di stampa e la libertà di ogni genere, che è stato così disgustosamente respinta dai fornitori dell'imperialismo".


Unity4J, uno dei maggiori account Twitter che supportava e diffondeva informazioni sul fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, è stato sospeso dalla piattaforma giovedì scorso. Secondo gli amministratori dello stesso, che ha più di 10.000 follower, il social network non ha dato loro alcun motivo per la misura e non hanno ricevuto risposta ai loro appelli.
 
I sostenitori del cyber-attivista, compresa la madre Christine, hanno già reagito alla sospensione, chiedendo a Twitter e al suo fondatore, Jack Dorsey, di ristabilire l'account.
 
Da parte sua, il famoso musicista inglese e attivista Roger Waters si è unito alle critiche, definendo Twitter "Psicopolizia", a quanto pare facendo riferimento alla organizzazione di polizia immaginaria ispirato dalla Gestapo nel romanzo '1984', di George Orwell.
 

 
"Twitter, tu sei il Grande Fratello, ora lo sappiamo per certo, lo sospettiamo sempre", ha detto l'ex leader dei Pink Floyd in un video pubblicato sul suo account del social network.
"Sei un braccio della polizia del pensiero, sei un braccio delle forze dell'oppressione, vuoi sopprimere la libertà di espressione, il giornalismo, la libertà di qualsiasi cosa, probabilmente."
 
Inoltre, Waters ha ribadito il suo sostegno "al grande eroe della libertà di stampa e della libertà di qualsiasi tipo, che è stato respinto così disgustosamente dagli Stati Uniti, dal Regno Unito e da tutti gli altri fornitori di imperialismo".
 
Il co-fondatore di Pink Floyd ha sottolineato di sentirsi obbligato a rispondere alla sospensione, aggiungendo che probabilmente sarebbe stato messo a tacere dalla sua dichiarazione. "Roger Waters crede davvero nella libertà di espressione, crede che gli esseri umani debbano essere autorizzati a comunicare tra loro." Sospendetelo", ha detto Waters. "Avanti, figli di puttana!", ha concluso.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa