Tokayev a Putin: "Andiamo verso la stabilizzazione". Nei prossimi giorni vertice CSTO

Tokayev a Putin: "Andiamo verso la stabilizzazione". Nei prossimi giorni vertice CSTO

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Nei prossimi giorni è in programma un vertice online dei membri dell'Organizzazione del Trattato di sicurezza collettiva (CSTO). La proposta è partita dal presidente kazako Kassym-Zhomart Tokayev e ha trovato il sostegno di Vladimir Putin. 

"Secondo Kassym-Jomart Tokayev, allo stato attuale è necessaria una conversazione congiunta tra i leader degli Stati membri della CSTO", afferma il sito web del Cremlino.

Di conseguenza il presidente russo ha deciso di sostenere la proposta di tenere il vertice in videoconferenza sotto la presidenza dell'Armenia.

Lo scorso 6 di gennaio il primo ministro armeno Nikol Pashinyan ha affermato che il Consiglio dell'Organizzazione del Trattato per la Sicurezza Collettiva aveva deciso di inviare forze congiunte di mantenimento della pace in Kazakistan.

Le forze di pace si trovano nel territorio del Kazakistan su richiesta del presidente dello Stato centro asiatico. Non prendono parte alle operazioni militari delle forze di sicurezza kazake. Come ribadito dal ministero della Difesa russo.

Riguardo lo sviluppo degli eventi in Kazakistan, Putin e Tokayev hanno discusso telefonicamente dei principali problemi che hanno rischiato di far sprofondare il paese nel caos. 

Il sito web del Cremlino informa che i due leader “hanno discusso della situazione nella repubblica, di azioni congiunte nell'ambito del mandato della CSTO per combattere il terrorismo internazionale e per garantire l'ordine e la sicurezza dei cittadini del Kazakistan”.

Il presidente del Kazakistan Tokayev ha detto al presidente russo che la situazione nel Paese "sta andando verso la stabilizzazione" e lo ha anche ringraziato per il suo sostegno nell'ambito della missione di mantenimento della pace della CSTO.

Nel frattempo continua il trasferimento di unità delle forze aviotrasportate di Ulyanovsk e di 45 brigate speciali separate delle forze aviotrasportate in Kazakistan come parte del contingente di mantenimento della pace dell'Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva. Come riferisce a kp.ru il servizio stampa del Ministero della Difesa russo.

Nuove brigate di paracadutisti sono arrivate su aerei da trasporto militare dalle regioni di Mosca e Ulyanovsk agli aeroporti di Zhitygen e Almaty. Insieme agli uomini sono stati inviati equipaggiamento e armamenti.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti