Un caccia MiG-29 russo costretto ad alzarsi in volo per intercettare due velivoli ostili norvegesi sul Mare di Barents

Un caccia MiG-29 russo costretto ad alzarsi in volo per intercettare due velivoli ostili norvegesi sul Mare di Barents

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Proseguono senza alcuna sosta, o soluzione di continuità, le provocazione dei paesi NATO nei confronti della Russia. Praticamente ogni giorno i caccia di Mosca sono costretti ad alzarsi in volo per evitare che velivoli ostili compiano incursioni in territorio russo. 

 

Un caccia MiG-29 ha intercettato e scortato due aerei norvegesi Falcon 20 e P-3C Orion sul Mare di Barents nella giornata di giovedì, A renderlo noto è il Centro di controllo della difesa nazionale di Mosca. 

 

Secondo l'esercito russo, i radar hanno identificato due obiettivi aerei sulle acque internazionali del Mare di Barents.

 

"Per identificare gli obiettivi aerei e prevenire violazioni dei confini di Stato della Russia si è alzato in volo un caccia MiG-29 della difesa aerea della Flotta del Nord. L'equipaggio ha identificato gli obiettivi aerei come un aereo di pattuglia P-3C Orion e un ricognitore tecnico radio e un radio-aereo da guerra elettronica Falcon 20 dell'aeronautica militare norvegese", ha detto il Centro di controllo della difesa, aggiungendo che non vi è stata violazione del confine di Stato della Russia.

 

L'aereo da caccia russo ha scortato gli aerei stranieri sul Mare di Barents. Quando hanno invertito la rotta, il MiG-29 ha fatto ritorno al suo aeroporto di origine.

 

"Il volo del caccia MiG-29 è avvenutp in stretta conformità con le regole internazionali sull'uso dello spazio aereo", ha detto il Centro di controllo della difesa nazionale.

 

Il 5 settembre, il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha affermato che l'intensità dei voli di ricognizione della NATO vicino ai confini della Russia è cresciuta di oltre il 30% rispetto allo scorso anno - da 87 nell'agosto 2019 a 120 nell'agosto 2020. 23 agosto - 2 settembre Russia Gli aerei della Forza Aerospaziale sono stati costretti a non meno di dieci sortite per intercettare gli aerei spia sul Mar Baltico, Barents e il Mar Nero.

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Stage e tirocini? Caporalato legalizzato di Savino Balzano Stage e tirocini? Caporalato legalizzato

Stage e tirocini? Caporalato legalizzato

Il Ventennio dell'euro di Thomas Fazi Il Ventennio dell'euro

Il Ventennio dell'euro

La situazione Nato-Russia precipita di Giuseppe Masala La situazione Nato-Russia precipita

La situazione Nato-Russia precipita

"Profitti zero": Siamo alla fase finale di Pasquale Cicalese "Profitti zero": Siamo alla fase finale

"Profitti zero": Siamo alla fase finale

La filosofia scientifica. Miss inco-scienza di Damiano Mazzotti La filosofia scientifica. Miss inco-scienza

La filosofia scientifica. Miss inco-scienza

Privatizzazioni, Draghi tornato per concludere il lavoro... di Gilberto Trombetta Privatizzazioni, Draghi tornato per concludere il lavoro...

Privatizzazioni, Draghi tornato per concludere il lavoro...

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia di Michelangelo Severgnini Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia