Venezuela, i ricavi della compagnia petrolifera PDVSA in aumento del 62% nel 2021

Venezuela, i ricavi della compagnia petrolifera PDVSA in aumento del 62% nel 2021

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Boicottaggi, sabotaggi e sanzioni illegali non fermano il Venezuela che procede spedito perso il recupero totale della propria economia. Un passaggio essenziale è il recupero della piena operatività di PDVSA, la compagnia petrolifera statale, che apporta un sostanzioso contributo al bilancio di Caracas. 

Rispetto allo scorso anno, la società pubblica venezuelana di petrolio e gas naturale PDVSA, riferisce Orinoco Tribune, ha aumentato i suoi profitti di oltre il 60%. I livelli di produzione ed esportazione di petrolio greggio di PDVSA si attestano a 625.959 barili al giorno. Queste cifre, insieme all'aumento dei prezzi del petrolio in tutto il mondo, hanno comportato un aumento del 62% per le entrate in valuta estera della compagnia illegalmente bloccata.

I rapporti dell'industria petrolifera stimano un totale di $ 5,5 miliardi di entrate per PDVSA fino ad oggi nel 2021, mentre nel 2020 la società ha incassato poco più di $ 3,3 miliardi.

Il prezzo del greggio venezuelano ha raggiunto una media annua di 48,70 dollari al barile, ovvero un aumento del 74% rispetto al suo valore di settembre 2020.

Il reddito percepito rappresenta meno del 25% di quello che PDVSA avrebbe ricevuto se avesse operato senza misure economiche coercitive e con pieno accesso al mercato internazionale. PDVSA ritiene che lo scambio di greggio con condensati attualmente in corso potrebbe rilanciare la produzione nella fascia dell'Orinoco. Inoltre, afferma che le esportazioni potrebbero presto superare i 700.000 barili al giorno.

Il Venezuela è riuscito a fermare il declino della produzione di petrolio, ha aumentato le esportazioni e ha persino raffinato il greggio. Tuttavia, molti esperti non prevedono un miglioramento dei bassi livelli critici di produzione di benzina a causa dell'insufficiente fornitura di greggio o condensato più leggero, fondamentale per il pieno funzionamento delle raffinerie venezuelane. Il greggio più leggero era precedentemente importato dalle raffinerie negli Stati Uniti appartenenti a PDVSA e alla sua controllata statunitense CITGO.

Il prezzo del petrolio venezuelano ha fatto registrare un aumento del 77,1% nel primo trimestre del 2021, aumento che si verifica contemporaneamente a un rimbalzo della produzione e delle esportazioni di greggio rispettivamente del 31% e del 32% rispetto al quarto trimestre del 2020, con un conseguente aumento dei ricavi di PDVSA.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle di Paolo Desogus Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle

Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia di Giorgio Cremaschi La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

Putin ha preso la decisione di Marinella Mondaini Putin ha preso la decisione

Putin ha preso la decisione

Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International... di Savino Balzano Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International...

Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International...

Green Pass: si o no? di Alberto Fazolo Green Pass: si o no?

Green Pass: si o no?

Il Ventennio dell'euro di Thomas Fazi Il Ventennio dell'euro

Il Ventennio dell'euro

"Profitti zero": Siamo alla fase finale di Pasquale Cicalese "Profitti zero": Siamo alla fase finale

"Profitti zero": Siamo alla fase finale

Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa di Antonio Di Siena Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa

Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa

Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"... di Gilberto Trombetta Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"...

Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"...

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia di Michelangelo Severgnini Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia