Venezuela, il salvataggio degli 8 militari rapiti al confine con la Colombia

Venezuela, il salvataggio degli 8 militari rapiti al confine con la Colombia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Gli 8 soldati rapiti da gruppi armati irregolari colombiani all'inizio di questo mese nella zona di confine dello Stato di Apure, sono stati recuperati e tratti in salvo nella giornata di ieri, nell'ambito dell'operazione Águila Centenaria. 

La conferma giunge dalla Fuerza Armada Nacional Bolivariana del Venezuela (Fanb) attraverso un comunicato condiviso sui propri social network. Nel documento, il corpo militare ha spiegato che continua la ricerca di altri due militari rapiti. 

Il comunicato firmato dal ministro della Difesa Vladimir Padrino Lopez, sottolinea che "saranno loro fornite cure mediche specialistiche nonché il supporto necessario per garantire condizioni di salute ottimali".

"Siamo infinitamente grati a tutti coloro che hanno reso possibile questo salvataggio, restituendo tranquillità al cuore dell'istituzione armata e soprattutto alle loro famiglie, che presto potranno riaverli nelle loro case", si legge nel testo.

Il comunicato recita inoltre: “Ripudiamo categoricamente le manipolazioni mediatiche che hanno cercato di politicizzare la violenza incarnata dalle fazioni terroristiche al confine colombiano-venezuelano, e in particolare una situazione deplorevole come questa”, e che, su indicazione del presidente Nicolás Maduro, "continueremo a combattere le organizzazioni criminali che intendono utilizzare il sacro territorio nazionale per commettere crimini transnazionali che influiscono sulla pace, lo sviluppo e la stabilità del Paese".

La giornalista Madelein García, di Telesur, ha riferito che “l'operazione Águila Centenaria ha permesso il salvataggio di 8 militari a La Victoria, nello stato di Apure. Da lì sono stati portati alla base di Buenaventura Vivas, nello stato di Táchira, al confine con la Colombia, e sono stati ricevuti dal ministro della Difesa Vladimir Padrino, e dal comandante operativo strategico, Remigio Ceballos Ichaso”. 

Secondo quanto riferisce il portale investigativo La Tabla, i militari tratti in salvo sono: 

- Tenente colonnello Jean Carlos Beomontt
- Primo Tenente Jhonny Yaguare
- Luogotenente di Fregata Alvaro Flores Berroterán
- Sergente Maggiore José Antonio Ramos Dávila
- Sergente Aular Lara
- Tenente di Fregata José Emilio Torres Pérez
- Tenente di Fregata Luis Cova
- Sergente Maggiore Paul Hernández.

il rapimento è avvenuto il 23 aprile, secondo i gruppi irregolari colombiani, che si identificano come una fazione dissidente delle FARC. Secondo il governo venezuelano, il rapimento è avvenuto all'inizio di maggio. Il 15 maggio il ministero della Difesa ha confermato il rapimento.

I combattimenti tra i gruppi irregolari colombiani e la FANB sono in corso da almeno due mesi nella zona di confine, situata tra Apure e il dipartimento colombiano di Arauca. A fine marzo, il governo venezuelano ha ordinato il dispiegamento di un'operazione per proteggere la sua zona di confine, dopo aver accusato il governo di Iván Duque di aver deliberatamente trascurato l'area per facilitare l'azione di gruppi armati legati al traffico di droga.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi di Giorgio Cremaschi I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

Manifestazioni contro il green pass. Cosa bisogna fare adesso di Francesco Santoianni Manifestazioni contro il green pass. Cosa bisogna fare adesso

Manifestazioni contro il green pass. Cosa bisogna fare adesso

Thomas Piketty, la Cina e Noi   di Bruno Guigue Thomas Piketty, la Cina e Noi

Thomas Piketty, la Cina e Noi

Alcune note scomode sul ddl Zan Alcune note scomode sul ddl Zan

Alcune note scomode sul ddl Zan

L'agenda politica dietro il "lasciapassare" di Antonio Di Siena L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

Covid-19(84) : il conflitto orizzontale definitivo di Gilberto Trombetta Covid-19(84) : il conflitto orizzontale definitivo

Covid-19(84) : il conflitto orizzontale definitivo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti