/ Venezuela, revocata immunità ad altri parlamentari golpisti

Venezuela, revocata immunità ad altri parlamentari golpisti

 

Salgono così a 15 i parlamentari golpisti ai quali è stata revocata l’immunità dopo il tentativo di colpo di stato del 30 aprile


Il Faro di Roma


Mentre il principale protagonista del golpe del 30 aprile, Juan Guaidó, ha subito per ora solo provvedimenti ammnistrativi e sostanzialmente continua ad agire indisturbato, l’Assemblea nazionale costituente ha approvato ieri all’unanimità la revoca dell’immunità a cinque membri dell’Assemblea nazionale per vari reati, fra cui quello di tradimento della Patria. Salgono così a 15 i parlamentari golpisti ai quali è stata revocata l’immunità dopo il tentativo di colpo di stato del 30 aprile. I provvedimenti sono stati decisi su richiesta del tribunale supremo di giustizia (Tsj) che ha contestato ai parlamentari di aver appoggiato il fallito tentativo di sollevamento armato.



Intanto continua la campagna denigratoria nei confronti del governo legittimo accusato di repressione. Schierarissimi contro ogni buon senso anche i vescovi cattolici. “In mezzo alle dure situazioni che affliggono il nostro Paese e ai pericoli che vivono i cittadini negli ultimi anni, l’episcopato venezuelano si è sempre schierato in difesa del popolo”, rivendicano presentando l’ultimo video pubblicato su Youtube, che contiene immagini definite “forti”, ma che in realtà mostrano semplicemente un idrante che viene usato per allontanare i pochi manifestanti a favore di Guaidó per evitare che vengano in contatto con la folla che sfila a favore del presidente Maduro.

Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa