L'esercito siriano ha fermato 3 tentativi dei "ribelli" di usare armi chimiche

L'esercito siriano ha fermato 3 tentativi dei "ribelli" di usare armi chimiche

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoygu ha dichiarato oggi che i militari siriani hanno bloccato tre tentativi da parte dei "ribelli" di usare armi chimiche nel Ghouta orientale.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


"C'è la possibilità che i terroristi usino sostanze velenose per accusare le truppe siriane di usare armi chimiche in futuro", ha dichiarato il ministro della Difesa russo Sergei Shoygu , aggiungendo che tre tentativi nell'ultima settimana sono stati bloccati.


 
Durante la riunione del ministero della Difesa russo, Shoigu ha affermato che oltre il 65% del territorio del Ghouta orientale è stato finora liberato.
 
"Attualmente, sotto la guida del Centro di riconciliazione russo, viene condotta un'operazione umanitaria senza precedenti nel Ghouta orientale. Negli ultimi 5 giorni, 79.655 persone sono state evacuate attraverso i corridoi umanitari", ha riferito.
 
Shoigu ha ribadito che l'obiettivo militare russo è quello di garantire l'uscita sicura dei civili dalle aree assediate e la consegna di aiuti umanitari. Circa 427 tonnellate di aiuti umanitari sono state consegnate nel Ghouta orientale, compresi pasti caldi e acqua potabile.
 
"Nonostante i tentativi dei ribelli di interrompere le iniziative di pace nel Ghouta orientale, stiamo negoziando con i leader dei gruppi armati per fermare la lotta e prevenire un disastro umanitario", ha precisato il ministro.
 
 

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa di Giorgio Cremaschi Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

La finanza si "aspetta un terremoto" di Pasquale Cicalese La finanza si "aspetta un terremoto"

La finanza si "aspetta un terremoto"

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO