Abbraccia un jihadista: te lo chiede Repubblica

Abbraccia un jihadista: te lo chiede Repubblica

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Commovente campagna del Gruppo Repubblica-l’Espresso (chi non è abbonato può leggere l’articolo qui) per accogliere in Italia i tagliagole dell’ISIS; ai quali garantire – sulla scia dell’incredibile iniziativa danese “Abbraccia un jihadista” - vitto, alloggio, qualche soldo e un colpo di spugna sui passati crimini.


Intendiamoci, anche qui da noi, per i sicari della Mafia che si “pentono”, è riservato un trattamento simile; ma, almeno, da essi si pretende una piena confessione che porti all’arresto dei mandanti. Per i jihadisti “da abbracciare” (magari, fatti arrivare con un imperscrutabile “corridoio umanitario”) nulla di tutto questo. Anzi è bene che stiano zitti altrimenti rischierebbe di rivelare che armi, soldi e protezioni, per andare a massacrare i Siriani, sono stati ad essere forniti ad essi dai governi. Magari, uno dei passati governi italiani.

 

Francesco Santoianni

 

P.S. Sullo scandaloso trattamento riservato dall’Occidente ai jihadisti in fuga, vedi qui, qui o qui.

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe

In fiamme il Parlamento libico di Michelangelo Severgnini In fiamme il Parlamento libico

In fiamme il Parlamento libico