Assad: I cristiani sono sempre stati costruttori di civiltà in Siria insieme ai musulmani

Assad: I cristiani sono sempre stati costruttori di civiltà in Siria insieme ai musulmani

Il presidente siriano Bashar Al-Assad ha sottolineato che i cristiani non sono mai stati "estranei" in Siria, ma sono stati e continuano a essere costruttori di civiltà e portatori di un messaggio civile e umano per il mondo intero insieme ai loro fratelli musulmani.

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.


"Il radicamento cristiano in Siria è necessario per promuovere la moderazione e arricchire la diversità", ha dichiarato il presidente siriano Bashar al-Assad durante la sua partecipazione ad un dibattito aperto con i giovani cattolici siriani intitolato "In te, la mia speranza", tenutosi nel monastero di San Tommaso, nella città di Sednaya, a nord di Damasco.


 
Assad ha aggiunto che il patriottismo che ha caratterizzato i cristiani nel corso della storia ha contribuito a contrastare i progetti di divisione nella regione e ha inviato questo messaggio ai nemici e agli sponsor del terrorismo in Siria: "tutti i progetti coloniali e divisori sono condannati al fallimento."
 
Il presidente siriano ha affermato che "la logica non ammette minoranze o maggioranze in Siria come vuole l'Occidente, ma una diversità ricca e armoniosa per un popolo che è stato sempre e sarà unito".
 
Ha indicato che la responsabilità di preservare questa diversità è di tutti i siriani attraverso una comunicazione e un dialogo costanti per evitare di conseganrsi ai progetti dei nemici della Siria.
 
Il leader siriano ha spiegato che l'identità araba è un concetto civile e non etnico, aggiungendo che la civiltà araba accoglie tutti e rifiuta di rinunciare alla sua identità storica.
 
Secondo Assad, l'assalto contro i cristiani in Siria mira a minare l'armonia culturale e religiosa e la diversità della società siriana per creare mini stati settari e quindi legittimare uno stato ebraico nella Palestina occupata.
 
 

Potrebbe anche interessarti

È il "Salvini russo" il nuovo eroe dei giornali italiani di Francesco Erspamer  È il "Salvini russo" il nuovo eroe dei giornali italiani

È il "Salvini russo" il nuovo eroe dei giornali italiani

Davvero questo mondo non ha più bisogno di comunismo? di Giorgio Cremaschi Davvero questo mondo non ha più bisogno di comunismo?

Davvero questo mondo non ha più bisogno di comunismo?

Tik Tok bloccato ai minorenni. YouTube per un caso simile niente di Francesco Santoianni Tik Tok bloccato ai minorenni. YouTube per un caso simile niente

Tik Tok bloccato ai minorenni. YouTube per un caso simile niente

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Propofol e morti Covid. Alcune semplici domande di Giuseppe Masala Propofol e morti Covid. Alcune semplici domande

Propofol e morti Covid. Alcune semplici domande

Biden il "sovranista" di Antonio Di Siena Biden il "sovranista"

Biden il "sovranista"

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti