/ "Attacco diretto contro la sovranità": il Libano conferma che due...

"Attacco diretto contro la sovranità": il Libano conferma che due droni israeliani si sono schiantati a Beirut

 

La dichiarazione del governo libanese arriva poche ore dopo l'incursione di due droni israeliani a Beirut.


Il primo ministro libanese, Saad Hariri, ha criticato "l'aggressione israeliana" in seguito all'incursione di due droni israeliani a Beirut oggi, definendola una "minaccia alla stabilità regionale" e un tentativo di "aumentare le tensioni", riferisce la Reuters.
 
Secondo un comunicato dell'esercito libanese, uno dei droni si è schiantato e un altro è esploso in aria.
 
Il capo del governo ha dichiarato che stanno attualmente conducendo consultazioni con il presidente Michel Aoun per determinare i prossimi passi da compiere. Hariri ha anche sottolineato che il presunto attacco di Israele è in contrasto con la "flagrante" risoluzione 1701 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, che nel 2006 ha posto fine al conflitto tra Israele e il gruppo militare libanese Hezbollah.
 
In precedenza, la caduta di un drone israeliano era stata segnalata oggi nei sobborghi dominati da Hezbollah a sud di Beirut. Per quanto riguarda il secondo drone, è esploso in aria vicino a un edificio in cui si trova il centro stampa del gruppo della Resistenza libanese, causando danni materiali.
 
L'incidente è avvenuto ore dopo che la difesa aerea della Siria ha intercettato "obiettivi ostili" israeliani nel cielo di Damasco.
L'esercito israeliano ha confermato che l'attacco è stato effettuato dalle sue forze aeree, che hanno bombardato diversi obiettivi iraniani in territorio siriano.
 
 

 
 
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa