/ Corea del Nord: verso il socialismo di mercato

Corea del Nord: verso il socialismo di mercato

 
 


In vista dell'atteso vertice Kim-Trump, ecco come Andray Abrahamian, ricercatore al CSIS, descrive il sistema economico (in evoluzione) della Corea popolare: "Si tratta di un'economia mista, ormai lontana dall'economia di comando del passato. E' più corretto pensarla come un'economia di mercato con un enorme settore statale che è in qualche modo sia integrato che separato da questa economia. Le grandi imprese di proprietà stataledevono agire in base ai principi del mercato per sopravvivere e prosperare.

Se ufficialmente la proprietà privata non è riconosciuta, accanto a questo vengono create e operano imprese più piccole che entrano in competizione tra loro".

Abbiamo di fronte una situazione nella quale "i mercati, che ora offrono di tutto, dai generi alimentari alla moda fino ai beni elettronici, hanno aiutato ad attutire gli effetti delle sanzioni internazionali rendendo l'economia più efficiente e resistente di quanto non fosse sotto il controllo statale".


Diego Angelo Bertozzi
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa