Dall'NPC alla CPPCC: le prospettive cinesi per il 2024

Dall'NPC alla CPPCC: le prospettive cinesi per il 2024

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il Congresso Nazionale del Popolo (NPC), l'assemblea legislativa nazionale della Cina, ha concluso la sua sessione annuale lunedì con una serie di risoluzioni e rapporti di lavoro che delineano il piano di sviluppo economico, lo stato di diritto e il bilancio centrale del paese. La riunione di chiusura ha segnato il termine delle due sessioni del 2024, evidenziando il successo di un importante momento nell'agenda politica cinese, secondo quanto riferisce il quotidiano Global Times

Gli osservatori delle due sessioni di quest'anno e gli esperti cinesi hanno sottolineato l'importanza di questi eventi nel fornire nuove idee e obiettivi per guidare il percorso di sviluppo e riforma del paese in un contesto di incertezza globale. Mentre il mondo affronta grandi turbolenze, la Cina si trova di fronte a sfide e opportunità che richiedono una gestione attenta e una risposta efficace.

Il 14° NPC ha tenuto la riunione di chiusura della sua seconda sessione, alla quale hanno partecipato il presidente Xi Jinping e altri leader cinesi. La CPPCC, l'organo consultivo politico di alto livello della Cina, ha concluso la sua sessione annuale con un appello all'unità e alla solidarietà per promuovere la modernizzazione del paese.

Durante la riunione di chiusura del 14° NPC, i legislatori nazionali hanno approvato il piano quinquennale per lo sviluppo economico e sociale, il bilancio centrale per l'anno in corso e una serie di risoluzioni e rapporti di lavoro cruciali. Questi documenti delineano le priorità e le strategie per affrontare le sfide e cogliere le opportunità che si presentano.

Nonostante le sfide, i partecipanti alle due sessioni hanno espresso fiducia nel futuro sviluppo della Cina. He Xiaopeng, presidente di Xpeng Motors e deputato dell'NPC – come riporta Global Times - ha elogiato l'unità e la determinazione dei delegati nel superare gli ostacoli. Questo spirito di coesione è fondamentale per affrontare le sfide interne ed esterne che la Cina incontra nel suo percorso di sviluppo.

L'ottimismo dei partecipanti alle due sessioni è stato evidenziato anche dall'attenzione internazionale. Molti giornalisti stranieri e diplomatici provenienti da tutto il mondo hanno partecipato agli eventi, riconoscendo l'importanza della Cina nel contesto globale. Le loro testimonianze riflettono l'interesse internazionale per il modello di sviluppo cinese e per le opportunità di collaborazione con il paese asiatico.

Tuttavia, non mancano le critiche e le preoccupazioni, soprattutto da parte di alcuni media occidentali che cercano di dipingere un quadro negativo dell'economia cinese. Tuttavia, gli esperti cinesi rimangono fiduciosi che la Cina risponderà a queste critiche con azioni concrete e risultati tangibili nel corso dell'anno. Mentre invece, mezzi di comunicazione e giornalisti del sud del mondo, raccontano la Cina con un tenore ben diverso. 

In un momento in cui il mondo è alla ricerca di soluzioni per affrontare sfide globali come il cambiamento climatico e la pandemia, la Cina si conferma come un attore chiave nel processo di sviluppo globale. Le due sessioni del 2024 – conclude il Global Times - hanno posto le basi per un futuro di cooperazione e crescita sostenibile, sia per la Cina che per la comunità internazionale.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il macronismo apre le porte all'estrema destra di Paolo Desogus Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Da Madrid, l’Internazionale nera contro il socialismo di Geraldina Colotti Da Madrid, l’Internazionale nera contro il socialismo

Da Madrid, l’Internazionale nera contro il socialismo

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

 COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA di Leonardo Sinigaglia  COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico" di Marinella Mondaini FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Thomas Piketty e il capitalismo finanziario di Michele Blanco Thomas Piketty e il capitalismo finanziario

Thomas Piketty e il capitalismo finanziario

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti