/ Damasco: "Ritirando il loro appoggio ai curdi, gli USA dimostrano...

Damasco: "Ritirando il loro appoggio ai curdi, gli USA dimostrano il loro fallimento in Siria"

 

Il ritiro del supporto USA alle milizie curde in Siria dimostra il fallimento di Washington nei suoi complotti contro Damasco, secondo la diplomazia siriana


"Gli Stati Uniti sono ora sconfitti in tutto il mondo e i loro piani sono falliti nel Golfo Persico, in Africa e in Asia, o persino nel conflitto con Russia e Cina", ha dichiarato il vice cancelliere siriano Faisal al-Miqdad.
 
In un'intervista al quotidiano siriano Al-Watan, Miqdad si è riferito al ritiro totale del sostegno militare ed economico degli Stati Uniti alle cosiddette forze democratiche siriane (FDS), costituite per lo più da curdi e arabi di stanza nel nord della Siria, come annunciato ieri dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.
 
“Abbiamo messo in guardia in diverse occasioni di queste cospirazioni contro la nazione siriana e abbiamo detto che coloro che abbracciano gli stranieri, gli stessi stranieri li abbandoneranno.
Ed è quello che è successo ”, ha aggiunto il Vice Ministro degli Esteri siriano.
 
La Siria difenderà la sua sovranità contro i piani della Turchia
 
Allo stesso modo, in un'altra parte della sua intervista, Al-Miqdad ha accennato alla possibile offensiva turca contro le Unità di protezione popolare (YPG) e il PKK,.
 
A questo proposito, il vicecancelliere siriano ha sottolineato che il governo di Damasco difenderà la sua sovranità contro i piani di Ankara e non accetterà mai l'occupazione del suo territorio. "La Siria è assolutamente indivisibile", ha avvertito.
 
Fonte: Al Watan
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa