"Gli Stati Uniti eleggeranno la regina della corruzione o un proto-fascista"

"Gli Stati Uniti eleggeranno la regina della corruzione o un proto-fascista"

"Che vinca Donald Trump o Hillary Clinton, dovremo lottare anima e corpo per fermare la prossima guerra, per fermare la Terza Guerra Mondiale, per fermare la catastrofe climatica e per evitare che il fascismo prenda il nostro paese"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Esiste un candidato alla corsa presidenziale degli Stati Uniti alternativo a Trump e Clinton.



E' un candidato che ha un programma innovativo e che vi invitiamo a leggere. La metà delle spese per la Difesa (centinaia e centinaia di milioni di dollari) sarebbero rinvestite nel Welfare e le oltre 700 basi nord-americane in giro per il mondo verrebbero chiuse. Niente più bombe umanitarie e esportazione di “democrazia”. Politiche energetiche, ambientali, riforma del sistema speculativo finanziario. La giustizia sociale, l'aumento del salario minimo, educazione pubblica gratuita e un sistema più rappresentativo delle diversità presenti nella popolazione degli Stati Uniti. 

Talmente interessante, il programma, che è stato ignorato completamente dalle corporazioni dell'informazione e, quindi, soprattutto in Italia nessuno conosce Jill Stein. 

In un'intervista con Russia Today questa settimana, la Stein, candidata dei Verdi ha dichiarato che quest'anno il popolo nord-americano dovrà scegliere tra i due candidati "meno affidabili e più indesiderabili nella storia del paese. Gli americani dovranno scegliere tra una regina della corruzione e un proto-fascista".




"Che vinca Donald Trump o Hillary Clinton, dovremo lottare anima e corpo per fermare la prossima guerra, per fermare la Terza Guerra Mondiale, per fermare la catastrofe climatica e per evitare che il fascismo prenda il nostro paese", ha proseguito la Stein che si è impegnata a proseguire dopo le elezioni per rompere il monopolio dei due partiti nel sistema politico del paese. "Spero di aiutare a informare e permettere agli americani di fare delle scelte, scelte informate sul nostro futuro", ha continuato a dire che vorremmo vedere "democrazia" contro un sistema bi-partisan "molto corrotto. 

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano di Savino Balzano Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato di Pasquale Cicalese Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"... di Antonio Di Siena In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti