Il Pentagono invia altri jet da combattimento nel Golfo Persico e i sistemi HIMARS in Siria

Il Pentagono invia altri jet da combattimento nel Golfo Persico e i sistemi HIMARS in Siria

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Ieri, il Pentagono ha annunciato lo schieramento di altri aerei da guerra statunitensi nello Stretto di Hormuz e nel Golfo di Oman, pochi giorni dopo l'arrivo del cacciatorpediniere missilistico USS Thomas Hudner in Bahrain e il dispiegamento di un precedente squadrone F-16.

"In risposta a una serie di recenti eventi allarmanti nello Stretto di Hormuz, il Segretario alla Difesa ha ordinato il dispiegamento del cacciatorpediniere USS Thomas Hudner, dei caccia F-35 e dei caccia F-16 nell'area di responsabilità del comando centrale degli Stati Uniti per difendere gli interessi degli Stati Uniti e salvaguardare la libertà di navigazione nella regione", ha precisato, ieri, il vicesegretario stampa del Pentagono Sabrina Singh.

Mentre gli Stati Uniti sostengono che le loro forze nel Golfo Persico hanno il compito di "salvaguardare" le rotte commerciali a migliaia di chilometri di distanza, l'Iran ha accusato la marina statunitense di "proteggere i contrabbandieri di carburante".

Inoltre, oggi,  il quotidiano libanese Al-Akhbar ha riferito che nuovi rinforzi statunitensi sono arrivati ?, ieri, presso il giacimento petrolifero occupato di Conoco nel governatorato siriano di Deir Ezzor, compresi i sistemi missilistici di artiglieria ad alta mobilità (HIMARS) e telecamere di sorveglianza termica.

Negli ultimi mesi, Washington ha attuato una folle corsa per consolidare la sua presenza nel nord-est della Siria occupata, in risposta ai sempre più audaci sorvoli della Russia sulle basi statunitensi e alle loro esercitazioni congiunte con l'aviazione siriana. Questi rinforzi includono caccia stealth F-22 schierati nella vicina Giordania.

I pianificatori statunitensi temono attacchi imminenti da parte di gruppi di resistenza sostenuti dall'Iran e dell'esercito arabo siriano (SAA). Nell'ultima settimana, il Pentagono ha mobilitato milizie per procura sunnite e curde nei giacimenti petroliferi di Conoco e Al-Omar per prepararsi a questo scenario e ha condotto esercitazioni difensive.

Secondo i funzionari statunitensi, le forze russe e iraniane in Siria si sono coordinate per costringere le truppe di Washington a ritirarsi dal paese.

Ma nonostante la loro presenza rafforzata nel nord-est della Siria, fonti locali ritengono che gli Stati Uniti non sono stati in grado di mobilitare rinforzi alla loro massiccia base di Al-Tanf nel sud e che i loro delegati nel cosiddetto Esercito siriano libero (FSA) - presidiato ad Al -Tanf -- non supera i 300 combattenti.

Fondata inizialmente dai disertori dell'ASA all'inizio della guerra, l'FSA sostenuta dagli Stati Uniti era un'organizzazione ombrello per numerosi gruppi armati che cercavano di rovesciare il governo di Damasco. La maggior parte dei combattenti dell'FSA si è unita all'ISIS, all'ex affiliato di Al-Qaeda Hayat Tahrir al-Sham (HTS) o all'Esercito nazionale siriano (SNA) sostenuto dalla Turchia.

Le truppe statunitensi sono state accusate per anni di ospitare e addestrare estremisti all'interno di Al-Tanf con l'obiettivo di "seminare il caos" in Siria.

 

 

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Sinistra o destra? Guerra di classe di Pasquale Cicalese Sinistra o destra? Guerra di classe

Sinistra o destra? Guerra di classe

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti di Andrea Puccio Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti