/ La Russia pronta a mediare nei colloqui tra curdi e Damasco per i...

La Russia pronta a mediare nei colloqui tra curdi e Damasco per integrare le FDS all'esercito siriano

 
Il vice ministro degli Esteri russo Sergei Vershinin ha dichiarato che la Russia è pronta ad assistere ai colloqui tra curdi e Damasco per mettere alle unità curde delle forze democratiche siriane (FDS) di unirsi all'esercito del governo siriano.
 
"Abbiamo ripetutamente affermato di sostenere il dialogo tra i rappresentanti curdi e le autorità centrali di Damasco e di considerare i curdi come parte integrante della società siriana", ha detto Vershinin ai giornalisti.
 
Quando gli è stato chiesto di chiarire se la Russia è pronta ad assistere ai colloqui sulle Unità di protezione popolare curda delle forze democratiche siriane (SDF) per unirsi all'esercito del governo siriano, Vershinin ha dichiarato che Mosca è pronta per questo "su tutti gli aspetti".
 
Allo stesso tempo, il Ministero della Difesa russo ha dichiarato che le forze del paese insieme ai loro colleghi turchi hanno iniziato la loro seconda pattuglia nella Siria nordoccidentale.
 
"Il 5 novembre 2019, la seconda pattuglia congiunta della polizia militare russa e il servizio di frontiera della Turchia hanno iniziato a lavorare in una nuova regione di confine, situata a diversi chilometri a nord dell'insediamento di Kobane.
Per la prima volta, la pattuglia congiunta avrà luogo lungo una nuova rotta", ha dichiarato in una nota il Ministero della Difesa russo, specificando che la rotta sarà lunga oltre 160 chilometri (99,4 miglia).
 
 
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa