/ L'autoproclamato Guaidó sognava in Venezuela un golpe come in Bol...

L'autoproclamato Guaidó sognava in Venezuela un golpe come in Bolivia ma č rimasto solo

 
 

«Dobbiamo insistere», è stato lo slogan preferito del golpista venezuelano Juan Guaidó sabato quando ha fallito, ancora una volta, nel suo tentativo di scendere in piazza fino alla caduta del governo del presidente Nicolás Maduro.

 

«Dobbiamo insistere», ha ribadito, in un riconoscimento esplicito che le cose non stanno andando come previsto e che l '"effetto Bolivia" che aveva invocato nella marcia precedente non c’è stato in Venezuela.

 

«Dobbiamo insistere fino a quando il potere delle armi non è dalla parte dell'usurpatore, ma dalla parte della Costituzione», ha detto Guaidó ai suoi sostenitori nella parte orientale di Caracas.

 

«È il fattore (quello dei militari) che ci manca oggi, è il fattore che oggi deve prendere una decisione», ha aggiunto il deputato dell'opposizione perseguito dalla giustizia venezuelana per azioni golpiste e corruzione nella gestione del denaro.

 

Da quando si è autoproclamato presidente alla fine di gennaio, Guaidó ha fatto diversi appelli alle forze armate affinché tradissero il presidente Nicolás Maduro e il mandato costituzionale.

 

Tuttavia, in ogni circostanza golpista, la leadership militare dichiara la sua lealtà con la Costituzione bolivariana e con il governo di Maduro, rieletto nella sua posizione alle elezioni di fine 2018.

 

«Dobbiamo insistere», ha anche detto, con la "protesta di piazza” fino a quando «gli obiettivi» non sono stati raggiunti, alludendo al colpo di Stato contro Maduro.

 

Fonte: America XXI
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa