L'Iran denuncia la mancanza di iniziativa degli europei nei colloqui sul nucleare

L'Iran denuncia la mancanza di iniziativa degli europei nei colloqui sul nucleare

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il ministro degli Esteri iraniano, Hosein Amir Abdolahian, oggi, in una conversazione telefonica con il suo omologo cinese, Wang Yi,  ha criticato la mancanza di iniziativa degli europei nei colloqui di Vienna, esprimendo la speranza che gli europei agiranno in modo logico durante questi colloqui.

L'alto diplomatico iraniano, dopo aver portato i saluti del presidente iraniano Seyed Ebrahim Raisi al presidente cinese Xi Jinping, ha risposto all'invito di Wang, mostrando la sua disponibilità a visitare Pechino nel prossimo futuro.

In un'altra parte delle sue dichiarazioni, Amir Abdolahian ha criticato il comportamento degli Stati Uniti e di alcuni paesi occidentali nel boicottare diplomaticamente le Olimpiadi invernali di Pechino, per poi sottolineare la sua fiducia nella buona e riuscita realizzazione di questo evento sportivo. A tal proposito ha segnalato la presenza di atleti iraniani ai Giochi Olimpici invernali del 2022.

Il ministro degli Esteri persiano, dopo aver ringraziato il governo cinese per il sostegno ai colloqui di Vienna, ha definito in generale buono l'iter dei negoziati e, allo stesso tempo, ha deplorato la mancanza di iniziativa delle parti occidentali.

Da parte sua, Wang ha sostenuto l'approccio dell'Iran a tali colloqui, lodando gli sforzi positivi del paese persiano di fronte alle posizioni ostili di altri paesi occidentali in quei colloqui.

Le autorità iraniane hanno già chiarito che la cosa principale a Vienna è l'effettiva revoca delle sanzioni  e la normalizzazione delle relazioni commerciali ed economiche con l'Iran, quindi qualsiasi accordo deve soddisfare queste richieste.

In effetti, Teheran si  dice determinata a fare un buon accordo a Vienna, ma si rammarica di non percepire lo stesso dalla sua controparte.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti