L'Italia rifiuta il MES che nessuno vuole. E' l'ora di gettarlo nella pattumiera della storia?

L'Italia rifiuta il MES che nessuno vuole. E' l'ora di gettarlo nella pattumiera della storia?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



di Danilo Della Valle

Il 10 aprile condividevo questa foto scrivendo che, nonostante le pressioni, la questione Mes non era ancora chiusa.



Diversi furono i commenti, e qualche insulto, che bollavano la questione come già chiusa, con l'Italia che avrebbe dovuto per forza farne richiesta e che sapeva di farlo.

Ieri il Presidente Conte ha dichiarato di non voler accedere al Mes, che è una storia chiusa, ma già oggi tornano alla carica i "piazzisti del Mes", da certa carta stampata agli "europeisti liberali" di Italia Viva e Pd, al commissario Ue Gentiloni e a Forza Italia, che già tutti insieme erano pronti a pagare dazio alla Ue e partire con le "riforme". (ricordiamo che le presunte assenze di condizionalità sono sulla linea di credito e non su quella di debito).
Tuonano, urlano e strepitano sperando d'esser accontentati.

La questione è molto semplice, spingere e sperare nella eventuale arrendevolezza di Conte e parte di maggioranza (in questo caso M5s) anche quando la questione sembra chiusa.
Infine aspetto con ansia le dichiarazioni di tutti coloro che hanno urlato per mesi che il Mes era stato già richiesto diversi mesi fa.

Ad oggi il Mes resta ancora fuori da tutto, al palo, Cipro che sembrava dovesse essere il primo Paese a richiederlo ha fatto marcia indietro. Tutto tace in Spagna e Portogallo... È forse giunto il momento di gettare nella pattumiera della storia questa organizzazione internazionale?

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe

In fiamme il Parlamento libico di Michelangelo Severgnini In fiamme il Parlamento libico

In fiamme il Parlamento libico