Mes con condizionalità totali. Conte pretenda le dimissioni di Gualtieri

Mes con condizionalità totali. Conte pretenda le dimissioni di Gualtieri

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Paolo Desogus*

A quanto pare c’è un buco di bilancio nelle casse dello stato. Secondo il Sole24Ore mancano risorse per circa 25 miliardi di euro per cui, secondo il Ministro Gualtieri, occorre ricorrere al MES. E non più per la sanità, ma per la spesa corrente, dunque dentro il sistema di condizionalitaà stabilite dai trattati senza eccezioni più o meno fittizie.

Si tratta chiaramente di un ricatto o meglio di una trappola contro Conte e soprattutto contro il paese. Abbiamo infatti già ricordato altre volte che il responsabile dell’Economia ha lesinato l’emissione di titoli in maniera scientifica e criminale. Il caso più clamoroso è quello di maggio, quando di fronte a una richiesta di 108 miliardi lo stato ha messo all’asta solo 14 miliardi. Non è l’unico caso.

Considerando le coperture della Bce, confermate recentemente da Christine Lagarde, l’emissione di titoli poteva essere lanciata senza problemi. Gualtieri, che ha invece da sempre progettato di portare l’Italia sotto il controllo esterno, ha scientificamente lavorato per tenere le casse all’asciutto.

Come definirlo? Bandito? Criminale? In tutti i casi Gualtieri ci conferma che al di là dell’impianto ordoliberista dell’Ue, l’Italia è ostaggio di una classe politica incapace di dotarsi di ministri dell’economia che lavorano per il paese. Forte dei risultati ottenuti in Ue (buoni nell’ottica mediatica) ora Conte dovrebbe chiedere la testa di Gualtieri.

*Professore alla Sorbona di Parigi

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi" di Michelangelo Severgnini Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi"

Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi"

A cosa serve la proposta di Putin di oggi di Giuseppe Masala A cosa serve la proposta di Putin di oggi

A cosa serve la proposta di Putin di oggi

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti