"Morti per Covid". Anche la Gabanelli abbandona la nave della propaganda che affonda

"Morti per Covid". Anche la Gabanelli abbandona la nave della propaganda che affonda

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato

 

Uno spettacolo davvero indecoroso quello dei tanti esperti, giornalisti e politici che abbandonano la nave che affonda; e cioè una gestione dell’emergenza Covid che, dopo due anni di patimenti, sta facendo registrare una media giornaliera di 400 “morti per Covid”, la stessa di un anno fa, quando i vaccinati non c’erano.

Ultimo baluardo a questa vergognosa fuga, l’imperterrita Milena Gabanelli e il suo “Covid, il numero dei morti è gonfiato? Cosa dicono i dati”; un articolo vintage che, quasi, fa rimpiangere tutti quelli che hanno spalleggiato questa fallimentare gestione dell’emergenza Covid. Articolo che – tanto per dirne una -  linkando un documento dell’Istituto superiore della Sanità  (pag. 2) dichiara che “Secondo l’Istituto Superiore di Sanità, che recepisce le raccomandazioni dell’Oms, un decesso è da attribuire al Covid quando contemporaneamente sono presenti le seguenti condizioni (qui il documento): tampone positivo al momento della morte, un quadro clinico compatibile con i sintomi del virus (febbre, tosse, dispnea, brividi, tremore, dolori muscolari, cefalea, mal di gola, perdita acuta di olfatto o gusto), assenza di recupero clinico tra la malattia e la morte, e assenza di una chiara causa di morte diversa dall’infezione.” Aggiungendo dopo “In base alle regole attuali, se una persona muore durante un incidente stradale mentre è positivo, non viene evidentemente conteggiato come morto Covid.” (grassetto nostro)

Peccato che l’articolo non citi quello che dichiara lo stesso documento a pag. 4: “Caso confermato (di Covid) Un caso con una conferma di laboratorio per infezione da SARS-CoV-2, effettuata presso il laboratorio di riferimento nazionale dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) o da laboratori Regionali di Riferimento, indipendentemente dai segni e dai sintomi clinici.” (grassetto nostro).

Questo significa che c’è stata una sovrastima dei “morti per Covid” includendo in questi i tantissimi che pur essendo afflitti da gravi patologie non hanno potuto curarsi o i deceduti in ospedali trasformati in lazzaretti essendo scomparsa la medicina territoriale?  No, secondo la Gabanelli che, considerando il cambio di casacca di tanti blasonati “esperti” da talk-show, non trova nulla di meglio che riportare la sbalorditiva affermazione di un ricercatore dell’ISPI che evidenziando l’aumento dei morti registrati in Italia, così si esprime: “Significa che sono stati contati meno decessi per Covid di quelli reali (…) (considerando che) l’influenza è sparita.”.

Milena for President (come si chiedeva 9 anni fa)?

 

L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato

Francesco Santoianni

Francesco Santoianni

Cacciatore di bufale di e per la guerra. Autore di "Fake News. Guida per smascherarle"

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse di Clara Statello La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Israele arranca – Salvo Ardizzone di Giacomo Gabellini Israele arranca – Salvo Ardizzone

Israele arranca – Salvo Ardizzone

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza di Michele Blanco Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti